Un ufficio più green in 6 mosse!

Un ufficio più green in 6 mosse!

Quando l’ufficio è amico dell’ambiente

Anche l’ufficio può facilmente essere trasformato in un luogo più ecologico, dedito al riciclo e rispettoso verso l’ambiente. Per farlo non sono necessari stravolgimenti di grande entità o grandi spese a livello economico. Basta semplicemente adottare nel quotidiano qualche piccolo ma fondamentale accorgimento. Ecco allora sei semplici trucchi per trasformare il vostro ufficio in uno spazio eco-friendly!

1. Parola d’ordine: riciclo

Il riciclo, ovviamente, è alla base di un ambiente più ecologico e rispettoso dell’ambiente. In ufficio si fa largo consumo di carta ed è proprio da questo che dovrete partire: dal riciclo di carta, cartone e di tutti i materiali che possono essere in qualche modo riutilizzati o recuperati.

Mettete da qualche parte alcuni scatoloni vuoti e utilizzateli per raccogliere materiali in eccesso e tutto ciò che intendete recuperare e riciclare: vi stupirete della quantità di cose che riuscirete ad accumulare. Carta, plastica, vecchie lampadine, CD, vecchie attrezzature informatiche sono tutti oggetti che possono essere riciclati facilmente.

2. Cestinate il meno possibile

La cancelleria è tra le voci di spesa più care in ufficio ed è vero che molte volte si tende a sprecare gettando penne, matite e oggetti che in realtà non sono né rotti e né mal funzionanti, solo perché se ne acquistano in continuazione di nuove.

Beh, cercate di limitarvi e se proprio volete sostituire materiali ancora utilizzabili con qualcosa di più nuovo, non gettate nulla: accumulate i vecchi oggetti e i materiali che non usate più e donateli a scuole o enti di beneficenza.

3. Limitate l’utilizzo della stampante

Stampare consuma carta e inquinanti inchiostri di stampa, e se volete un ufficio più sostenibile, dovete imparare a stampare il meno possibile e comunque solo quando è strettamente necessario. In più, cercate di utilizzare carta riciclata, soprattutto se dovete stampare documenti interni all’ufficio, per abbattere ulteriormente i costi e limitare i danni all’ambiente.

4. Controllo dei consumi

Anche l’ufficio, così come le unità abitative, consuma elettricità, acqua ed energia. I consumi, ovviamente, vanno limitati per ridurre gli sprechi e questo vale per le luci, che devono essere accese solo quando è necessario, per i computer, per le stampanti e per la macchina delle fotocopie: quando non servono, abituatevi a non lasciarli in funzione.

5. Profumatori naturali per l’ambiente

Invece di deodoranti e profumatori pieni di sostanze chimiche, è meglio optare per qualcosa di più naturale, come ad esempio un’essenza artigianale che potrete realizzare voi stessi realizzata con frutta, fiori secchi e olii essenziali.

6. Arredamento più sostenibile

Anche nella scelta di mobili, complementi e piccoli arredi per l’ufficio si può andare verso una soluzione sostenibile. Basta optare per soluzioni e forniture prodotti da aziende che abbiano un occhio di riguardo per l’ambiente e che si impegnino a utilizzare materiali riciclabili e controllati.

 

.

You might also like

News
Casa e Giardino

Come pulire casa in modo naturale

Affrontare le fatidiche grandi pulizie di casa, magari quelle stagionali, avvalendosi il meno possibile di prodotti e detergenti chimici si può, basta solo andare alla ricerca del modo più naturale ed economico per farlo e avere un po’ di pazienza per preparare da voi le miscele che vi serviranno per pulire pavimenti e superfici della casa.

Ambiente

Ecologia e riciclo: il tetrapak diventa biodegradabile

Parlando di ecologia e rifiuti uno degli aspetti certamente più importanti riguarda la raccolta differenziata; anche se oggi è possibile separando i vari materiali farli entrare nel circuito del riciclo, alcuni restano piuttosto difficili da gestire nel modo corretto. I contenitori in tetrapak, ad esempio, per essere riciclati correttamente devono essere trattati in maniera differente da altri: non è sufficiente, infatti, gettarli nel contenitore della plastica, ma è necessario separare le varie parti di cui sono composti; da oggi potrà essere molto più semplice, e soprattutto più ecologico, grazie al tetrapak del futuro. Vediamo di cosa si tratta.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply