Torta di zucca

Con la caduta delle prime foglie e con l’intensificarsi di colori come il giallo e l’arancione siamo entrati ufficialmente nella stagione autunnale e questo ha un solo significato: le zucche sono pronte.

Alimento dal tipico gusto dolciastro, la zucca è stata nel passato un cibo consumato dai contadini, che ne apprezzavano la facile coltura e le grande produzione. E’ un frutto contenente poche calorie, quindi adatto a chi volesse seguire una dieta, e amico dei diabetici per la sua scarsità di glicidi. La sua polpa è fibrosa, povera di zuccheri, ma ricca di potassio, calcio e vitamina A, B, e C, che le donano proprietà digestive, lassative e calmanti.

Il segreto per comprare, o per chi possiede un orto di scegliere, una buona zucca consiste nel battere alcuni colpi su di essa e se il suono che ne scaturisce è cupo allora vuol dire che siamo in presenza di una buona qualità. Inoltre la buccia esterna dev’essere solida e senza macchie, mentre infine il picciolo deve risultare ben attaccato al frutto.

La ricetta di oggi è una semplice torta di zucca, che richiede poco tempo nella preparazione e che garantisce un’ottima riuscita finale.

INGREDIENTI

400 gr. di farina

1/2 cucchiaino di sale

2 cucchiaini di cannella

1 cucchiaino di lievito in polvere

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

4 uova

150 gr. di zucchero bianco

1 tazzina d’olio

450 gr. di zucca

PER LA GLASSA

85 gr. di formaggio spalmabile

zucchero a velo

1 cucchiaino di vaniglia

latte

 

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Prendete un ciotola abbastanza capiente da farci stare farina, sale, cannella, lievito e bicarbonato di sodio. Mescolate il tutto fino a raggiungere un composto pienamente amalgamato. In un mixer ponete le uova, lo zucchero, l’olio e la zucca, precedentemente eliminata della sua buccia e tagliata a piccoli pezzi. Mixate a bassa velocità fino ad ottenere un’impasto liscio.

Stendete quindi il tutto in una teglia e cuocete per circa 30 minuti. Per essere veramente sicuri che sia pronta, fate la solita prova con lo stuzzicadente. Prima di glassare la torta, lasciatela raffreddare.

Per la glassa invece prendete il formaggio spalmabile e lavoratelo fino a che non diventi completamente liscio. In un miscelatore elettrico (se volete farlo a mano va benissimo) unite zucchero e latte e mixate a bassa velocità fino a quando non ottenete una glassa liscia e densa. Incorporate la vaniglia, mescolate ancora un pochino, e siete ora pronti per spalmare la glassa sulla torta, ormai raffreddata. una spolverata di cannella se di vostro gradimento.

Buon appetito.

 

You might also like

Cucina

Colazione al top con la crema Budwig: cos’è e come prepararla

Tra le varie diete che spopolano sul web e che suscitano molto interesse sia tra coloro che stanno cercando un metodo efficace per dimagrire sia tra chi desidera alimentarsi in maniera sana al fine di tutelare al meglio la propria salute, il metodo Kousmine ha una lunga storia e oggi è stato riscoperto come validissimo sistema alimentare capace di prevenire diverse malattie e disturbi importanti. Vediamo come preparare la famosa crema Budwig, ideata proprio dalla dottoressa Kousmine nell’ambito del suo regime alimentare naturale e oggi ritenuta una delle colazioni più sane e complete.

Cucina

14 Alimenti per una colazione sana e nutriente

Una colazione sana ma gustosa, che ci fornisca l’energia necessaria per affrontare tutti i nostri compiti quotidiani, tenendoci in forma e in salute? Basta mangiare uno o più dei 14 alimenti da tenere in considerazione per cominciare la giornata nel migliore dei modi. E buon appetito!

Cucina

8 deliziose ricette per riciclare il pandoro avanzato

Abbiamo parlato spesso di come riciclare oggetti di ogni tipologia, piuttosto che materiali di scarto, al fine di salvaguardare l’ambiente limitando il sovraccarico del sistema di smaltimento dei rifiuti; in questo post vedremo, invece, come riciclare un particolare alimento che proprio in questo periodo affolla le nostre case e troppo spesso viene gettato via.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply