11 rimedi naturali per curare le punture di zanzara

 

rimedi zanzare

Le zanzare sono insetti tanto piccoli quanto fastidiosi, non solo ronzano, a causa della velocità con cui sbattono le minuscole ali, facendoci passare lunghe notti insonni ma quando ci pungono provocano, nella migliore delle ipotesi, intensi pruriti che spesso si protraggono nel tempo.

Inoltre molte persone sono allergiche alle punture di insetto e quella che per molti è solo una piccola ed odiosa bollicina può diventare per loro un’enorme infezione e causare davvero un serio problema. Purtroppo anche in casa, nonostante zampironi e zanzariere, le moleste creature riesco a farsi strada e ad entrare a qualsiasi ora del giorno, complici le nuove e resistenti specie che sono arrivate anche nel nostro Paese da diversi anni.

Ecco quindi alcuni dei metodi naturali più efficaci per alleviare e curare le punture di zanzara più dolorose e pruriginose; si tratta di rimedi casalinghi facili da utilizzare e soprattutto totalmente naturali e quindi privi di qualsiasi controindicazione sia per noi che per l’ambiente.

 

1. Aceto

Non appena avvertite il morso della zanzara provate ad applicare una piccola quantità di aceto direttamente sul punto interessato, ad esempio con una garza o con un batuffolo di cotone idrofilo. Se avete molte punture è consigliabile fare un bagno molto caldo aggiungendo in una vasca piena d’acqua 2 tazze di aceto, ancor meglio se utilizzate aceto di mele biologico.

2. Aloe

L’aloe vera ha moltissimi effetti benefici, e oltre a questi è anche un ottimo rimedio per alleviare il fastidio delle punture di zanzara. Non solo contribuisce ad alleviare il prurito e il gonfiore, ma aiuta anche a far guarire velocemente la ferita ed evitare potenziali infezioni (specialmente se siete allergici). È possibile utilizzare gel fresco prelevato direttamente da una pianta di aloe tagliata, oppure del succo di aloe biologico: entrambi sono molto efficaci.

3. Sapone neutro

Un altro rimedio per le punture di zanzara è quello di strofinare un pezzo di sapone neutro, rigorosamente a secco, direttamente sul morso; aiuterà ad alleviare rapidamente il prurito. Ricordatevi di lavare accuratamente la zona una volta passato il fastidio. Un’ottima e ancora più efficace alternativa al sapone neutro è utilizzare del sapone aromatizzato alla menta piperita.

4. Bicarbonato di sodio e acqua

Un altro semplice rimedio per attenuare il fastidio delle punture di zanzara è quello di fare una pasta densa di bicarbonato di sodio e acqua e applicarla generosamente sulla zona interessata. Il gonfiore e il prurito si placheranno in pochissimo tempo.

5. Cipolla

Altro che far lacrimare gli occhi! Una fetta di cipolla fresca può anche aiutare a far scomparire il prurito di una puntura di zanzara. È sufficiente posizionarla sulla zona interessata per alcuni minuti fino a quando il prurito sarà sparito. Assicurarsi di lavare accuratamente la zona una volta terminata l’applicazione.

SCOPRI GLI ALTRI 6 MODI PER CURARE LE PUNTURE DI ZANZARA >>

 

You might also like

Salute e Benessere

5 motivi per bere il tè verde

Da sempre considerata una bevanda miracolosa, foriera di salute e bellezza e patrimonio della cultura cinese, il tè verde ha, in effetti, numerose proprietà benefiche. Consumarlo regolarmente, anche in estate magari freddo, come bevanda rinfrescante, aiuta il benessere fisico, disseta e favorisce il corretto funzionamento di alcune funzioni vitali. Ecco quindi 5 motivi per tenere questa bevanda sempre in dispensa e in frigorifero.

Salute e Benessere

5 cibi che rendono bella la pelle

Se è vero che siamo ciò che mangiamo, come dice il popolare proverbio, è altrettanto vero che chi mangia correttamente avrà una pelle splendida, soprattutto se nella sua dieta inserisce i cinque alimenti che stiamo per presentarvi, considerati i migliori alleati per avere un aspetto luminoso e sano, ogni giorno, e nonostante il passare degli anni. Ecco di quali stiamo parlando e quali sono le loro principali peculiarità.

Salute e Benessere

Latte di curcuma

La curcuma è una spezia usata nelle cucine indiane e nei trattamenti ayurvedici, ma che ultimamente viene proposta anche sulle nostre tavole. Le sue caratteristiche la rendono un ottimo rimedio naturale.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply