Come pulire casa in modo naturale

Come pulire casa in modo naturale

Pulizie di casa senza prodotti chimici

Con l’arrivo della bella stagione la casa necessita di una rinfrescata di look e, approfittando delle giornata di sole e delle temperature che iniziano ad alzarsi, è proprio questo il periodo per iniziare a organizzare delle attività di pulizia. Ma pulizia non è per forza sinonimo di detergenti chimici, anzi, utilizzando materiali e sostanze naturali, potete lo stesso compiere gran parte del lavoro, risparmiando in denaro e agendo in modo sano. Ecco allora qualche consiglio per procedere, dalle ricette per preparare voi stessi gli ingredienti a come utilizzarli su superfici e pavimenti.

Ogni progetto di detergente naturale ha, inoltre, un costo praticamente pari a zero, perché tra bicarbonato, aceto e limone, in fin dei conti non dovrete comprare nulla, dal momento che si tratta di prodotti naturali che nella maggior parte dei casi avrete già in casa, e che hanno comunque un costo irrisorio (soprattutto se paragonato a quello dei detergenti chimici di marca) nel caso in cui dobbiate acquistarli ad hoc.

Ecco allora quali prodotti utilizzare, come fare e come impiegarli nel migliore dei modi per pulire la casa in modo naturale.

BICARBONATO

Non tutti, probabilmente, conoscono i tanti impieghi che può avere una semplice sostanza come il bicarbonato di sodio. Primo fra tutti, il bicarbonato ha un forte potere anti-odore ed è particolarmente utile usarlo sui tappeti, per rinfrescarne l’odore dopo l’uso invernale. Questo vi permette di non utilizzare prodotti spray, che inquinano e permangono nell’ambiente anche dopo l’uso, ma di avere un’alternativa naturale e più sostenibile, perfetta anche e soprattutto se in casa ci sono degli animali o dei bambini.

Aceto

 

L’aceto ha invece ottime proprietà sgrassanti ed è particolarmente indicato per pulire vetri e superficie a specchio. Basta diluirne qualche cucchiaio in un litro d’acqua per ottenere un buon detergente in grado di rimuovere facilmente macchie di unto e di grasso. Il modo migliore per procedere è pulire il vetro con uno straccio imbevuto, e poi passare come tocco finale sul vetro della carta di giornale.

Aceto e limone

L’aceto, miscelato al limone, che invece ha proprietà anti-batteriche e disinfettanti, può essere invece usato per la pulizia di varie superfici, come piastrelle e pavimenti. Per dare a questo mix detergente un odore più gradevole (al contrario del limone, l’aceto non ha una profumazione altrettanto gradevole), soprattutto per il lavaggio dei pavimenti, potete aggiungere alla miscela qualche goccia di essenza di lavanda, o di qualsiasi altra profumazione di vostro gradimento.

Chiodi di garofano, lavanda e cannella

 

Per ottenere un ottimo ed economico profumatore per ambienti, da sistemare nel brucia essenze al posto delle costose essenze commerciali, potete optare per una profumazione naturale utilizzando lavanda, chiodi di garofano e cannella, oppure dei petali di rosa per un’essenza più delicata. Basta farli bollire in acqua calda per ottenere la miscela profumata e per evitare di acquistare profumatori commerciali e chimici.

You might also like

Ambiente

Novità ecologica: The Breath, il tessuto antismog in grado di purificare l’aria

In materia di innovazioni ecologiche sono molte le realtà che lavorano per realizzare prodotti e beni di consumo a minimo impatto ambientale; oggi, inoltre, grazie all’attività di numerose startup, italiane e non, si assiste ad una vera e propria rivoluzione con novità davvero interessanti. Tra le idee più innovative ed originali in campo ecologico, The Breath, il tessuto che purifica l’aria, rappresenta, forse, un primo e decisivo passo vero una doverosa presa di coscienza; scopriamo di cosa si tratta.   

News
Casa e Giardino

Idee per decorare la cucina in eco-style

Le idee creative sono alla base della pratica del riciclo; con la giusta ispirazione è possibile scoprire le qualità e la versatilità di oggetti che apparentemente non possono svolgere alcuna funzione se non quella per la quale sono stati acquistati. In quest’ottica il fai da te diventa l’alleato numero uno per coloro che desiderano realizzare stupendi accessori o elementi d’arredo in maniera verde, ovvero pensando alla salvaguardia dell’ambiente.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply