Prevenire è meglio che riciclare: 8 consigli per pre-riciclare e vivere meglio!

Prevenire è meglio che riciclare: 8 consigli per pre-riciclare e vivere meglio!

Tecnicamente, si chiama “pre-riciclo”, e di tratta un insieme di semplicissime pratiche che, se messe in atto in modo corretto e continuativo durante la nostra vita quotidiana, ci permettono di ridurre il quantitativo di rifiuti prodotti e di limitare l’attività di riciclo… semplicemente perché non ce ne sarà più così tanto bisogno.

 

Ecco qualche esempio pratico:

 

  1. Abituatevi a portare le vostre borse riciclabili quando andate al supermercato, ad esempio tenendone un paio sempre in macchina, o una di quelle di tessuto leggero ripiegabili nella borsa. In questo modo limiterete la quantità di plastica o di carta che entra in casa e che andrà poi smaltita.
  1. Evitate di acquistare oggetti usa e getta come tovaglioli e pannolini di carta, piatti e posate di plastica: in questo modo il vostro sacco della spazzatura sarà più “leggero” ed eviterete di aggiungere ai rifiuti anche le confezioni e gli involucri.
  1. Abituatevi ad acquistare prodotti a “lunga durata” (come le batterie o le lampadine) e scegliete detersivi e detergenti in versione concentrato: nonostante la spesa leggermente superiore al momento dell’acquisto, infatti, alla fine avrete una durata superiore, abbatterete il costo di un numero maggiore di confezioni (che non è alto ma comunque si sente) e soprattutto ridurrete drasticamente la quantità di rifiuti prodotti settimanalmente.
  1. Acquistate il più possibile in grandi quantità: i formati famiglia o convenienza, oltre a darvi un neanche tanto trascurabile vantaggio economico rispetto alle confezioni singole, vi aiutano a ridurre la quantità di confezioni che portate in casa, e quindi anche di rifiuti, oltre a permettervi di ridurre, se vi organizzate bene, anche i viaggi che effettuate per andare a fare spese e rifornimenti.
  1. Quando fate la spesa preferite prodotti con la minore quantità possibile di confezione, involucro, plastica e via dicendo. Scegliete le verdure dal banco dei freschi, e se proprio dovete prendere alimenti confezionati, date la precedenza a quelli realizzati con materiali riciclati o comunque “green”.
  1. Evitate di acquistare oggetti e prodotti in confezioni o vassoi di polistirolo: si tratta infatti di uno dei materiali più indigesti per il pianeta, il più difficile da smaltire e per questo il più inquinante e pericoloso.
  1. Preferite prodotti contenuti in contenitori di cartone, vetro, alluminio o carta, che possono essere facilmente riciclati sia in casa (ad esempio i barattoli di vetro, che possono anche essere riutilizzati per altri scopi) che smaltiti.
  1. Abituatevi a leggere le etichette di tutto quello che comprate, ed evitate prodotti che contengono elementi dannosi per la natura, che avvelenano l’ambiente e che possono essere pericolosi anche per la salute.

 

Ovviamente, ci sono singole situazioni in cui non è possibile seguire questi consigli, in cui non si può per qualsiasi motivo comprare in grosse confezioni o in cui ci si trova costretti a dotarsi di oggetti usa e getta, ma se cercassimo nel limite del possibile di seguire queste indicazioni, sicuramente ridurremmo e non di poco il nostro impatto ambientale. E ci troveremmo ad affrontare il momento della raccolta differenziata dei rifiuti in modo più leggero. Quindi… buon pre-riciclo a tutti!

You might also like

Lifestyle

I personaggi più famosi prendono vita nell’arte del riciclo

Il riciclo è un’attività molto importante nell’ottica della salvaguardia dell’ambiente e, giusto per unire l’utile al dilettevole, può anche inserirsi in un’originale dimensione artistica di grande impatto visivo e degna di nota. È il caso delle opere di Jane Perkins, una bravissima artista che ha fatto del riciclo la sua passione e la sua arte!

Riciclo

9 idee per riciclare creativamente vecchie t-shirt

La classica t-shirt è uno degli indumenti più utilizzati nella vita quotidiana, e di conseguenza l’indumento più soggetto all’usura. Ma quando la maglietta è proprio da buttare, nel senso che non è più possibile indossarla per evidenti motivi, neanche per andare in palestra, aspettate a destinarla alla spazzatura: potrebbe tornarvi utile qualora vi vogliate cimentare con un po’ di riciclo creativo. Ecco allora qualche idea per dare nuova vita alle vecchie magliette, in modo originale e anche divertente.

Lifestyle

Tenda a pannelli solari per il camping

Una tenda da campeggio ingegnosa e moderna, per rendere la vita dei campeggiatori un po’ più semplice e comoda. È dotata di tre pannelli solari che, all’occorrenza, mettono in modo l’energia necessaria per attivare diverse funzioni, dalla rete wireless, al riscaldamento e all’illuminazione; la tenda a pannelli solari per i veri campeggiatori indipendenti.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply