Milano: arriva la Cargo-Bike, perfetta per tutti e soprattutto per le mamme!

Milano: arriva la Cargo-Bike, perfetta per tutti e soprattutto per le mamme!

Nel Nord Europa sono già un must e finalmente sono arrivate anche da noi grazie ad una giovane mamma milanese che ha compreso la grande utilità di questa bici rivoluzionaria: la Cargo-Bike.

Cos’è la cargo-bike?

Si tratta di biciclette di nuova generazione, realizzate appositamente per poter trasportare i bambini, ma anche le borse della spesa, in maniera del tutto comoda e sicura.

Le bici cargo possiedono tre ruote e permettono a chiunque di poter girare per le strade di paesi e città in assoluta sicurezza e, soprattutto, nel rispetto dell’ambiente. Queste biciclette nascono dalla necessità di spostarsi con uno o più bambini senza dover obbligatoriamente ricorrere all’automobile, e sembra che stiano riscuotendo tutto il successo che meritano.

In Italia sono arrivate da poco, precisamente dal maggio dello scorso anno, e si possono trovare presso il FridaBike, il negozio-laboratorio aperto da Antonella Pesenti a Milano, dove la mamma meneghina progetta, realizza e vende le sue meravigliose Cargo Bike.

L’idea nasce dal desiderio di Antonella di poter utilizzare la bicicletta per le vie della città accompagnata dai suoi due bimbi; sino ad ora molte mamme abituate a spostarsi pedalando vi hanno dovuto rinunciare dopo il lieto evento, soprattutto una volta che il bimbo arriva ad un peso che non consente più l’utilizzo dei classici seggiolini, oppure dopo la nascita del secondogenito.

Chi ne ha esperienza, infatti, sa bene che trasportare due bambini contemporaneamente su una bici comune può essere molto faticoso e anche poco sicuro; se poi ci aggiungiamo la borsetta e i sacchetti della spesa le manovre si complicano ancora di più. La risposta a tutte queste scomode situazioni è la Cargo Bike, ovvero la “bicicletta da carico”, già molto diffusa nei Paesi amanti di questo mezzo di trasporto sostenibile quali l’Olanda e la Danimarca.

A livello pratico la struttura delle bici cargo è davvero semplice: due o tre ruote (a seconda del modello) e un carrellino-box, posizionato solitamente davanti al manubrio, grazie al quale si possono trasportare comodamente bambini, animali domestici e sacchetti della spesa, ma anche altri oggetti a seconda delle necessità.

Gli usi della Cargo Bike, infatti, possono essere i più diversi; a seconda delle esigenze specifiche di chi decide di acquistarne una, questa biciclette possono davvero rivelarsi estremamente utili, comode e sicure.

In una recente intervista Antonella racconta di aver scoperto le Cargo Bike diversi anni fa durante un viaggio a Copenaghen, e di aver subito percepito la loro grande potenzialità. Antonella, che al tempo era diventata da poco mamma della sua seconda bimba, il cui nome ha ispirato poi quello del negozio di Milano, non aveva la macchina e con due bambini piccoli si trovava in difficoltà ogni giorno anche per affrontare piccoli spostamenti.

Dopo un primo momento di titubanza, dovuto al fatto che in Italia le Cargo Bike non esistevano, e grazie ad un regalo inaspettato del marito, Antonella entra in possesso della sua prima bici cargo e da allora non è più riuscita a farne a meno.

Questa bici rivoluzionaria non è soltanto estremamente comoda, ma è anche un gran divertimento per i bambini che la possono usare; inoltre, come afferma Antonella, si tratta di un mezzo di trasporto ecologico molto più sicuro, in special modo nelle grandi città, di una comune bicicletta. Sulla Cargo Bike i bambini sono protetti da eventuali impatti, legati con adeguate cinture di sicurezza ed è possibile, inoltre, dotare la bici di comodi cuscini da posizionare sulla panchette interne.

Non appena ha iniziato a girare con la sua nuova e rivoluzionaria bici per le strade di Milano, Antonella è stata fermata da moltissimi passanti che le chiedevo dove avesse acquistato la Cargo Bike e da qui l’idea di aprire il FridaBike. Proprio come Antonella pensava, le sue maggiori clienti sono mamme con uno o più bambini, ma anche genitori di disabili, amanti degli animali e piccoli artigiani che utilizzano la bici cargo per fare consegne a domicilio, piuttosto che per svolge attività di street food, una tendenza in aumento anche nel nostro Paese.

Nel negozio di Antonella si possono visionare diversi modelli di Cargo Bike, alcuni disegnati direttamente da lei, altri provenienti da paesi esteri. Ci sono modelli personalizzabili, Cargo Bike che all’occorrenza si trasformano in comuni passeggini, kit di allungamento che si possono montare direttamente sulla propria bicicletta facendola così diventare una bici cargo a tutti gli effetti; le possibilità sono molte e per tutte le tasche.

Il costo di una Cargo Bike parte dai mille euro, ma considerata la sua utilità e il fatto che questo mezzo può letteralmente sostituire l’automobile si tratta di un investimento intelligente sotto tutti i punti di vista. In questo periodo Antonella sto organizzando il primo Cargo Bike Festival, un evento necessario a far conoscere la bici cargo e pensato per avviare quella che la giovane mamma chiama la cargo revolution. In concomitanza con l’evento, che sarà a maggio in data da definirsi, si terrà un Cargo Bike Raduno con pic- nic all’interno del Parco Sempione e gare di abilità.

You might also like

SLIDEBAR

Antibiotici negli allevamenti italiani: le associazioni ambientaliste chiedono al governo di pronunciarsi per il divieto

Le associazioni ambientaliste chiedono al governo di vietare l’uso profilattico e metafilattico degli antibiotici negli allevamenti; la situazione, che richiede un intervento cosciente e tempestivo, vede il nostro Paese come terzo maggior utilizzatore degli antibiotici nell’allevamento.

Cucina

Colazione al top con la crema Budwig: cos’è e come prepararla

Tra le varie diete che spopolano sul web e che suscitano molto interesse sia tra coloro che stanno cercando un metodo efficace per dimagrire sia tra chi desidera alimentarsi in maniera sana al fine di tutelare al meglio la propria salute, il metodo Kousmine ha una lunga storia e oggi è stato riscoperto come validissimo sistema alimentare capace di prevenire diverse malattie e disturbi importanti. Vediamo come preparare la famosa crema Budwig, ideata proprio dalla dottoressa Kousmine nell’ambito del suo regime alimentare naturale e oggi ritenuta una delle colazioni più sane e complete.

SLIDEBAR

Google per l’ambiente: uno studio per ridurre il consumo energetico dei data center

Il consumo energetico è oggi uno dei maggiori responsabili dell’inquinamento del Pianeta; in una società come la nostra, dove la tecnologia ha letteralmente invaso le nostre vite in tutti gli ambiti e in tutti gli ambienti, Google, uno dei mostri sacri della connessione Web, pensa alla riduzione del consumo di energia.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply