Materie prime riciclabili: le curiosità sul processo di riciclo

 

 Imparare a riciclare per vivere meglio

Non siete sicuri di quali materiali che si trovano in giro per casa possono essere riciclati? Ecco qui di seguito una lista dei materiali che tutti i consumatori consapevoli dovrebbero prendersi la briga di differenziare e di riciclare, con qualche piccolo approfondimento, qualche curiosità e qualche dato che forse non tutti sanno, riguardo alle diverse fasi del processo di riciclo, che non sempre è così semplice e lineare come si tende a pensare.

 

La carta

La maggior parte dei tipi di carta si possono tranquillamente riciclare, e fortunatamente questa pratica è molto più diffusa, forse anche per l’incremento negli ultimi anni del prezzo della carta “vergine”: questo ha causato la nascita di numerosi impianti di riciclaggio.

Un dato importante da sapere riguardo alla carta riciclata è che non tutti i prodotti che riportano la dicitura “realizzato con carta riciclata” contengono le stesse percentuali di prodotto riciclato, quindi se si vuole dare una mano all’ambiente, è bene individuare quelli che ne utilizzano il 100%, o comunque in percentuale molto alta, visto che possono riportare quella dicitura anche prodotti che ne contengono solo l’1%.

 

Vetro, ferro, alluminio, lattine

Questi materiali riciclabili sono facilmente riconoscibili e facili da differenziare e da riciclare, anche se è bene sapere che le bottiglie di vetro non andrebbero mischiate ad alti tipi di vetro, ad esempio quello delle lampadine usate, dei piatti e delle teglie di Pyrex, dei manufatti in vetroceramica e del vetro proveniente dal parabrezza o dai finestrini delle automobili.  Il vetro più prezioso dal punto di vista del riciclo, inoltre, è quello trasparente e non colorato; quello colorato quasi non ha valore da questo punto di vista, così come quello rotto.

Le lattine di alluminio sono facilmente riciclabili e devono solo essere sciacquate velocemente, per prevenire cattivi odori prima della raccolta dei rifiuti. Non è più necessario rimuovere le etichette prima di gettarle, dato che l’intensità del calore utilizzato nel riciclo di vetro e metalli è sufficiente a eliminarle.

 

Plastica

La già grande quantità di prodotti di origine plastica che possono essere riciclati diventa ogni giorno più ampia, il vero problema riguardo al riciclo della plastica è che teoricamente i diversi tipi di plastica non dovrebbero essere mischiati; non sempre è facile però, purtroppo, per l’utente comune distinguere un tipo di plastica dall’altro solo guardandolo o anche toccandolo, e questo è un vero peccato, perché anche solo un piccolo quantitativo di una plastica diversa può compromettere l’intero processo del riciclo.

L’industria plastica sta cercando di porre rimedio a questo inconveniente sviluppando un sistema di catalogazione che permetterà a tutti di riconoscere, tramite una serie di icone, il tipo di plastica con cui è stato realizzato ogni contenitore.

You might also like

Riciclo

L’arte del riciclo: bicchieri di plastica usati diventano lampada

Avete fatto festa e avete la casa piena di bicchieri di plastica usati? Invece di buttarli, perché non impiegarli per creare un’originale lampada fai da te, perfetta per arredare il salotto, la camera da letto e la camera dei ragazzi? Il risultato è un simpatico ed ecologico pallone luminoso!

Riciclo

Vasi alternativi per piante realizzati con i barattoli di latta

Per gli appassionati di giardinaggio, ecco una bellissima e alternativa idea ai classici vasi tradizionali. Si possono realizzare facilmente in poco tempo e utilizzando i vecchi barattoli di latte, nel nome del riciclo creativo e intelligente e nel pieno rispetto dell’ambiente. Ecco allora come fare, passo per passo!

Riciclo

9 lampadari creativi e fai da te nel nome del riciclo

Costruire un lampadario è un’operazione più semplice di quanto si possa immaginare e, in più, è un’attività che permette di riciclare in modo creativo materiali non più utilizzati e che, in alternativa, destineremmo alla spazzatura senza pensarci troppo. Ecco allora qualche idea per costruire un lampadario alternativo, personalizzato e a prova di riciclo creativo.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply