Materie prime riciclabili: le curiosità sul processo di riciclo

 

 Imparare a riciclare per vivere meglio

Non siete sicuri di quali materiali che si trovano in giro per casa possono essere riciclati? Ecco qui di seguito una lista dei materiali che tutti i consumatori consapevoli dovrebbero prendersi la briga di differenziare e di riciclare, con qualche piccolo approfondimento, qualche curiosità e qualche dato che forse non tutti sanno, riguardo alle diverse fasi del processo di riciclo, che non sempre è così semplice e lineare come si tende a pensare.

 

La carta

La maggior parte dei tipi di carta si possono tranquillamente riciclare, e fortunatamente questa pratica è molto più diffusa, forse anche per l’incremento negli ultimi anni del prezzo della carta “vergine”: questo ha causato la nascita di numerosi impianti di riciclaggio.

Un dato importante da sapere riguardo alla carta riciclata è che non tutti i prodotti che riportano la dicitura “realizzato con carta riciclata” contengono le stesse percentuali di prodotto riciclato, quindi se si vuole dare una mano all’ambiente, è bene individuare quelli che ne utilizzano il 100%, o comunque in percentuale molto alta, visto che possono riportare quella dicitura anche prodotti che ne contengono solo l’1%.

 

Vetro, ferro, alluminio, lattine

Questi materiali riciclabili sono facilmente riconoscibili e facili da differenziare e da riciclare, anche se è bene sapere che le bottiglie di vetro non andrebbero mischiate ad alti tipi di vetro, ad esempio quello delle lampadine usate, dei piatti e delle teglie di Pyrex, dei manufatti in vetroceramica e del vetro proveniente dal parabrezza o dai finestrini delle automobili.  Il vetro più prezioso dal punto di vista del riciclo, inoltre, è quello trasparente e non colorato; quello colorato quasi non ha valore da questo punto di vista, così come quello rotto.

Le lattine di alluminio sono facilmente riciclabili e devono solo essere sciacquate velocemente, per prevenire cattivi odori prima della raccolta dei rifiuti. Non è più necessario rimuovere le etichette prima di gettarle, dato che l’intensità del calore utilizzato nel riciclo di vetro e metalli è sufficiente a eliminarle.

 

Plastica

La già grande quantità di prodotti di origine plastica che possono essere riciclati diventa ogni giorno più ampia, il vero problema riguardo al riciclo della plastica è che teoricamente i diversi tipi di plastica non dovrebbero essere mischiati; non sempre è facile però, purtroppo, per l’utente comune distinguere un tipo di plastica dall’altro solo guardandolo o anche toccandolo, e questo è un vero peccato, perché anche solo un piccolo quantitativo di una plastica diversa può compromettere l’intero processo del riciclo.

L’industria plastica sta cercando di porre rimedio a questo inconveniente sviluppando un sistema di catalogazione che permetterà a tutti di riconoscere, tramite una serie di icone, il tipo di plastica con cui è stato realizzato ogni contenitore.

You might also like

Riciclo

15 idee creative per riutilizzare le vecchie sedie

Se desiderate conferire alla vostra abitazione un aspetto unico e del tutto personale, il fai da te risulta sempre essere la chiave di volta per creare atmosfera davvero originali. Tra i moltissimi oggetti di uso quotidiano che si possono trasformare in altrettanti preziosi elementi d’arredo le vecchie sedie si prestano benissimo a svariati riutilizzi; vediamone alcuni tra i più accattivanti.

Riciclo

13 progetti fai da te per riciclare le vecchie finestre

Alcuni vecchi oggetti che molti di noi hanno in casa, magari ammucchiati nelle soffitte, piuttosto che parte dell’arredo da sostituire, possono trasformarsi facilmente in preziosi elementi decorativi che non hanno nulla da invidiare a quelli acquistati a caro prezzo nei negozi. Un esempio sono le vecchie finestre, specialmente i telai, che hanno la struttura ideale per diventare accattivanti oggetti perfetti per arricchire il design delle nostre abitazioni.

Riciclo

15 idee creative per riutilizzare gli oggetti rotti

A chiunque di noi capita con una certa frequenza di buttare via alcuni oggetti rotti, spesso perché è impossibile ripararli, altre volte perché si tratta di oggetti piccoli, poco costosi o dei quali abbiamo in casa diversi sostituti. Un ottimo modo per evitare di sovraccaricare il sistema di smaltimento dei rifiuti è quello di riutilizzare anche gli oggetti rotti per creare qualcosa di diverso; in questo post vi mostreremo alcuni esempi creativi per farlo.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply