La “firma delle cose”: quando i cibi somigliano agli organi a cui fanno bene

Negli ultimi tempi più che mai si sente parlare dell’importanza di consumare alimenti naturali, cibi non sottoposti ad alcun trattamento da parte dell’uomo; questi alimenti sono verdure e frutti che, pur restando necessario monitorarne la provenienza, possono essere classificati come gli unici in grado di fare bene all’organismo e, in alcuni casi, di curare patologie e disturbi di svariata natura.

È proprio di pochi mesi fa la notizia che la carne, in special modo quella trattata, risulti nociva e in alcuni casi altamente tossica per la nostra salute; come conseguenza di tale riscontro sono molte le persone che, ai fini di tutelare se stessi e i propri cari, orientano l’alimentazione verso un consumo maggiore di cibi naturali.

Fibre, vitamine e minerali, nonché la scarsa percentuale di zuccheri e grassi e la presenza di proteine vegetali, rendono la frutta e la verdura, tra cui i preziosissimi legumi, alimenti indispensabili per una dieta sana ed equilibrata.

A dare conferma che l’importanza di tali alimenti non è di recente scoperta, e a sostenere ciò che oggi sappiamo grazie allo sviluppo in campo medicale e scientifico, è un’originale nonché illuminata teoria che fu formulata dal medico Paracelso nel Medioevo.

Secondo la teoria di Paracelso la forma di alcuni frutti e altrettante verdure può essere messa in relazione con gli organi del corpo umano che tali alimenti sono in grado di curare; dopo secoli di scarsa considerazione verso tale pensiero, oggi la scienza rivaluta questa teoria confermando la veridicità di diversi aspetti da essa sostenuti.

Scopriamo, quindi, queste “benefiche somiglianze” e vediamo alimento per alimento quali sono le qualità salutari di alcuni frutti ed ortaggi.

1. Le noci

La forma delle noci ricorda molto il cervello umano: due emisferi e svariati collegamenti fra le diverse aree.

A conferma dell’antica teoria di Parcelso, le noci sono alimenti ricchi di magnesio e fosforo, elementi molto importanti proprio per il corretto funzionamento e la vitalità del nostro cervello.

2. L’avocado

Questo frutto, molto utilizzato nella cucina internazionale, possiede numerose proprietà e la sua forma ricorda il ventre di una donna in gravidanza.

L’avocato risulta particolarmente indicato sia per il controllo del peso durante la gestazione che per la perdita dei chili di troppo accumulati nei nove mesi; inoltre, essendo in grado di favorire il riequilibrio ormonale, l’avocado è un ottimo alleato nella prevenzione del cancro alla cervice e di quello alle ovaie.

3. L’uva

La forma dell’uva, a grappolo, rimanda alla struttura degli alveoli polmonari e questo delizioso frutto possiede effettivamente ottime proprietà antitumorali.

4. Il sedano

Con le sue molteplici ramificazioni, il sedano ricorda la struttura ossea.

Questo ortaggio, che possiede un’elevata percentuale di fibre e sali minerali, è un fantastico alleato del nostro sistema scheletrico; molto interessante risulta il fatto, oggi comprovato, che proprio come le ossa, il sedano è composto per il 23% da sodio.

5. I funghi

I funghi, alimenti unici per composizione, somigliano molto alle orecchie umane.

Secondo recenti studi scientifici l’ergosterolo, sterolo precursore della vitamina D2, contenuto nei funghi ha un’azione benefica per l’udito. Tale azione è dovuta alla capacità dell’ergosterolo di agire a beneficio delle piccole ossa che hanno il compito di trasmettere le vibrazioni dal timpano al nervo acustico.

6. Le olive

La forma delle olive è molto simile a quella delle ovaie e risulta che questi frutti siano in grado di apportare significativi benefici alle funzioni delle ghiandole linfatiche.

7. Lo zenzero

Spesso la radice dello zenzero ha una forma che ricorda molto quella dello stomaco; questo alimento possiede molteplici qualità benefiche, tra cui la capacità di curare i disturbi gastrointestinali.

8. I fagioli

I fagioli, la cui forma è molto simile a quella dei reni, sono legumi preziosi in grado di agire a beneficio della funzione renale.

Così come gli altri legumi, cibi indispensabili per un’alimentazione equilibrata, i fagioli sono ricchi di proteine benefiche e quindi in grado di apportare energia all’organismo senza l’assunzione contemporanea di grassi.

9. Le carote

Se tagliamo una carota orizzontalmente possiamo notare una chiara somiglianza con gli occhi.

Le carote, ricche di betacarotene, sono infatti molto importanti per la vista; in aggiunta, la luteina presente in questo ortaggio è in grado di lavorare a favore dalla salute della retina.

 

You might also like

Riciclo

Vetro: come riciclarlo correttamente

L’impatto ambientale dei rifiuti domestici può e deve essere diminuito; tra i vari materiali che entrano quotidianamente nel laborioso sistema di smaltimento, il vetro è senza dubbio quello che si può riciclare più facilmente. Vediamo nel dettaglio quali regole seguire e quali errori evitare al fine di assumere un idoneo comportamento ecologico in merito al riciclo del vetro.

SLIDEBAR

Decorazioni ecologiche: 10 alberelli di Natale a costo zero  

Quando si parla di decorazioni natalizie, la creatività gioca sempre un ruolo molto importante; dai classici addobbi, quali l’albero e il presepe, a quelli più originali e ricercati, tutte le decorazioni di Natale possono essere trasformate e rese maggiormente suggestive attraverso il fai da te; vediamo 10 idee creative ed ecologiche per realizzare graziosi e particolarissimi alberelli di Natale da utilizzare per decorare le stanze di casa o la tavola da pranzo, piuttosto che  per fare un originale cadeau.

SLIDEBAR

Riciclo creativo: 5 modi per riciclare i flaconi dei detersivi

Tra i moltissimi contenitori che tutti noi abbiamo in casa e che una volta svuotati finiscono nella spazzatura, andando così ad aggiungersi alle tonnellate di rifiuti che dovranno entrare nel già saturo sistema di smaltimento, i flaconi dei detersivi sono tra i più comuni e spesso presenti in grandi quantità. Trovare un modo per riutilizzarli significa sgravare i lunghi e costosi processi di smaltimento, con i conseguenti vantaggi in termini di risparmio di denaro, energia e risorse pubbliche. Scopriamo come riciclare i contenitori dei detersivi.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply