Innovativa idea per ridurre l’utilizzo di pellicola in cucina

Innovativa idea per ridurre l’utilizzo di pellicola in cucina

Con l’arrivo dell’estete aumenta anche esponenzialmente il consumo di frutta e verdura fresca, e spesso ci troviamo a dover utilizzare metri e metri di plastica e pellicola alimentare per avvolgere la parte di prodotto con consumata perché non si secchi o si adulteri in qualsiasi modo prima di riporla in frigorifero.

Adesso, provate a immaginare di avere di fronte, tutta insieme all’improvviso, la plastica alimentare che utilizzate in un anno per avvolgere gli alimenti di qualsiasi tipo (anche la carne, il pesce e tutto quello che viene riposto in frigorifero). La quantità di plastica risulterebbe alta, altissima, una quantità che farebbe venire i brividi a qualsiasi amante degli stili di vita ecologici e consapevoli dal punto di vista ambientale.

Per ovviare a questo problema e a questo immane spreco di plastica, è stata recentemente messa a punto una speciale copertura di gomma morbida e flessibile, assolutamente atossica, anallergica ed eco-compatibile, che si allunga e si stira per andare a coprire frutta, verdura, carne, tazze e tazzine, rappresentando la più  valida alternativa alla pellicola alimentare, pellicola che tante volte risulta scomoda da usare e non esattamente salubre, se a contatto con gli alimenti (indipendentemente da quanto riportato sulle confezioni).

Si chiama Cover Blubber, e nasce dalla fusione etica di due aziende orientate alla creazione di prodotti che migliorano la vita delle persone, rispettando e migliorando prima di tutto l’ambiente in cui viviamo.

Ma il suo primo, grande vantaggio per chi la utilizza è la comodità: si può, infatti, “stirare” e allungare questa gomma flessibile direttamente sull’alimento tagliato o sul bordo di un qualsiasi contenitore, facendo in modo che si appiccichi alla sua parte esterna e che aderisca perfettamente alla parte tagliata, preservandone anche e soprattutto la freschezza.

Il grande vantaggio per l’ambiente, se tutti iniziassimo ad usarla, sarebbe quello di una massiccia riduzione dell’impatto ambientale del nostro modo odierno e occidentale di vivere la cucina, con una massiccia riduzione dell’utilizzo di pellicola alimentare, stagnola, sacchettini di plastica per alimenti e via dicendo.
I punti di forza principali di questo prodotto sono, in breve:

  • Il fatto che è riutilizzabile;
  • Più salubre rispetto alla tradizionale pellicola alimentare;
  • Sicuro per la salute, in quanto non viene prodotta con elementi tossici (a differenza della plastica);
  • Può essere utilizzata per qualsiasi tipo di alimento;
  • Si adatta ad alimenti e contenitori di qualsiasi forma o dimensione
  • Si sigilla attorno all’alimento appena tagliato, preservandone la freschezza.

 

Che siano sempre più benvenuti prodotti come questi, che ci aiutano a vivere al cucina in modo più sano e consapevole, senza danneggiare l’ambiente.

You might also like

Lifestyle

Turismo sostenibile: le proposte di Ecobnb

Tra le varie iniziative pro ambiente, il cosiddetto turismo sostenibile sta crescendo sempre di più, facendo ben sperare coloro che adottano uno stile di vita ecologico e che desiderano vivere nel rispetto dell’ambiente anche durante le vacanze. Tra queste Ecobnb, una piattaforma dedicata al turismo eco-sostenibile; scopriamo le varie proposte e i requisiti ambientali ai quali è necessario aderire per potervisi iscrivere.

Casa e Giardino

Morbido tappeto fai da te

Per la rassegna dei piccoli complementi d’arredo che si possono realizzare facilmente con i vecchi materiali di recupero, ecco un bellissimo progetto alternativo e molto creativo. Si tratta di un tappeto per la casa costruito partendo da vecchi tessuti. Ecco allora come fare per cimentarvi, passo dopo passo, con questo bellissimo progetto.

Casa e Giardino

7 modi per rendere la vostra cucina più ecologica

Rivisitare la vostra cucina, inserendo nuovi elementi d’arredo o trasformando quelli vecchi, non è soltanto un modo per rendere lo spazio più trendy e funzionale, ma può essere anche una giusta occasione per renderlo più rispettoso dell’ambiente.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply