Il processo del riciclo della plastica: come funziona e le sue potenzialità

 

riciclo plastica

Come funziona il processo

Il processo di riciclo dei prodotti realizzati in plastica comincia quando le persone li separano dal resto della spazzatura e li portano negli appositi contenitori per la raccolta differenziata.

Le bottiglie di plastica e i tanti altri prodotti realizzati in plastica vengono poi portati nei centri di raccolta, dove vengono pressati e ammassati insieme fino a formare dei blocchi solidi e compatti, che possono pesare diverse tonnellate e che vengono poi inviati alle diverse compagnie che ne fanno richiesta.

Successivamente, la plastica viene spezzettata in diversi pezzetti e poi “tritata” fino a formare pezzettini ancora più piccoli, della dimensione di coriandoli, processo che viene realizzato in modo interamente automatico da apposite apparecchiature. Successivamente, i coriandoli di plastica vengono lavati, asciugati e sciolti in un liquido che ha la capacità di assumere altre forme e di trasformarsi in oggetti come tappeti, vestiti, borse e borsellini, bigiotteria e, naturalmente, altri oggetti per la casa:  sembra un fatto un po’ curioso, infatti, ma le bottiglie di plastica, quando vengono riciclate, non riprendo quasi mai la forma di nuove bottiglie.

Riciclare la plastica: perché prendersi la briga di farlo?

Una delle regioni più importanti per cui dovremmo riciclare la plastica risiede nel fatto che questo materiale ci può mettere anche migliaia di anni per biodegradarsi completamente, e questo vuol dire che oggetti realizzati in plastica (bottiglie, contenitori, sacchetti, spazzolini da denti, ciotole, etc), se rilasciati nell’ambiente, finiranno inevitabilmente a intasare e sporcare fiumi, i mari, i boschi e i prati di tutto il mondo, senza mai scomparire del tutto.

Dal punto di vista statistico, sembra che il sistema del riciclo della plastica non sia così efficiente come potrebbe e come dovrebbe essere, soprattutto considerando che l’anello debole di questa catena risiede proprio nelle abitudini dei consumatori, che riciclano poco e male.

È bene quindi che iniziamo a prenderci tutti le nostre responsabilità e iniziamo a pensare di riciclare seriamente la plastica, in quanto è uno dei materiali di cui c’è e ci sarà sempre più bisogno al mondo, ma è anche allo stesso tempo uno dei materiali maggiormente sprecati, e soprattutto maggiormente inquinanti per il pianeta.

You might also like

Riciclo

14 idee di riciclo originali per arredare casa

In un periodo come questo, caratterizzato da un estremo consumismo, è facile farsi prendere dalla voglia di nuovo. Bisognerebbe  invece riiniziare a pensare come si faceva tempo fa quanto nulla si buttava ma tutto veniva riusato. Quindi perché non provare a riciclare e trasformare  oggetti che, reinventati e rimodellati, possono arredare la vostra casa? Ecco qualche idea.

Riciclo

Materie prime riciclabili: le curiosità sul processo di riciclo

Tutti ormai sappiamo che carta, plastica, vetro e metalli possono (e devono!) essere tranquillamente riciclati, ma forse non tutti conoscono le particolarità, i pro e i contro di ogni materiale dal punto di vista delle sue potenzialità di riciclo.

Lifestyle

Sacchetto di carta riciclabile che diventa gruccia

Un sacchetto di carta riciclabile che si trasforma in modo semplice e veloce in una pratica gruccia per l’armadio, progettato in modo da utilizzare lo stesso sacchetto contenitore del nuovo acquisto come comoda gruccia per riporre il capo dentro l’armadio. Un modo innovativo per aggiungere praticità alle pratiche di archiviazione dei capi d’abbigliamento nel pieno rispetto dell’ambiente.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply