Curarsi in modo naturale: l’elisir di Aloe

Curarsi in modo naturale: l’elisir di Aloe

L’aloe è una pianta, appartenente alla famiglia delle succulente, che viene utilizzata dall’uomo, dall’alba sei secoli, per le sue proprietà curative. Il più antico riferimento all’utilizzo dell’aloe risale infatti alla sua citazione in alcune tavolette d’argilla ritrovate nell’antica città mesopotamica di Nippur, in Iraq, risalente all’incirca al 2000 a.C., dove viene descritta come una pianta miracolosa le cui foglie “assomigliano a dei coltelli”.

A quei tempi, e anche in epoche successive, l’aloe veniva utilizzata anche in ambiente egizio per la realizzazione di preparati per l’imbalsamazione (per questo veniva anche chiamata la pianta dell’immortalità), per la cura e l’igiene del corpo e per le sue proprietà cicatrizzanti.

 

Anche in epoca più recente, con l’avvento della scienza e della medicina moderna, sono stati riconosciuti i poteri curativi di questa pianta, e le sue proprietà rigeneranti, cicatrizzanti, antiinfiammatorie, antipiretiche, analgesiche, umettanti, virostatiche, batteriostatiche, emostatiche, fungicide e antiprurito.

Il suo unico effetto collaterale è la presenza, nella sua polpa, di aloina, una sostanza ad effetto lassativo e irritante per il colon.

Elisir casalingo

Vediamo ora come preparare un vero e proprio elisir multiuso utilizzando questa pianta dalle straordinarie proprietà.

Ingredienti:

  • Mezzo chilo di malto
  • 350 grammi di foglie di aloe Arborescens
  • 6 cucchiai di un distillato alcoolico come whisky, grappa o cognac.

 

Procedimento:

Prima di tutto, è bene provvedere alla raccolta delle foglie da utilizzare per la preparazione in un ambiente o in un momento della giornata in cui non vi sia una luce particolarmente forte, in quanto il gel prodotto dalle foglie tende a ossidarsi molto velocemente ed a diventare rosso scuro.

Eliminate poi le spine che si trovano ai bordi delle foglie, pulitele con uno straccio o una spugnetta, tagliatele a pezzi e mettetele nel frullatore insieme all’alcool ed al malto. Frullate molto bene, per diversi minuti, poi mettere il preparato in una bottiglia di colore scuro o ricoperta di carta stagnola.

L’elisir così ottenuto non va né cotto né filtrato, e se ne consiglia l’assunzione di un cucchiaio abbondante prima dei pasti principali, avendo cura di agitare bene la bottiglia. Questo vi aiuterà a combattere eventuale acidità di stomaco, acne, artrite, stitichezza, polipi intestinali, arrossamenti della cute, funghi e ulcere.

Un elisir miracoloso, quello di aloe, a costo ridotto e con solo ingredienti naturali, per portare il corpo a un maggior benessere nel modo più dolce e rispettoso.

You might also like

SLIDEBAR

Banane e biodiversità: ecco la verità sulla produzione globale

Le regole del mercato globale impongono spesso la diffusione di un unica varietà di uno specifico prodotto naturale in modo tale da avere una produzione standard, di elevate quantità e a prezzi contenuti, durante tutto l’arco dell’anno. Tale sistema può compromettere l’esistenza delle biodiversità e al tempo stesso portare all’indebolimento della tipologia selezionata; è ciò che sta accadendo alle banane comuni, quelle che troviamo da sempre negli scaffali di negozi e supermercati, che sembrano in serio pericolo. 

Salute e Benessere

5 motivi per bere il tè verde

Da sempre considerata una bevanda miracolosa, foriera di salute e bellezza e patrimonio della cultura cinese, il tè verde ha, in effetti, numerose proprietà benefiche. Consumarlo regolarmente, anche in estate magari freddo, come bevanda rinfrescante, aiuta il benessere fisico, disseta e favorisce il corretto funzionamento di alcune funzioni vitali. Ecco quindi 5 motivi per tenere questa bevanda sempre in dispensa e in frigorifero.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply