Come vivere il Natale in maniera eco solidale

Come vivere il Natale in maniera eco solidale

Il Natale non dovrebbe rappresentare una festa consumista, ma un momento denso di significato, e decidere di trascorrere queste feste promuovendo il rispetto per l’ambiente è un ottimo modo per cambiare le cose.

Coloro che assumono quotidianamente comportamenti eco friendly sanno bene quando questi siano importanti per la salvaguardia dell’ambiente; le condizioni ambientali nelle quali si trova il nostro Pianeta meritano di essere prese nella giusta considerazione, ed è proprio a partire da una presa di coscienza collettiva che si possono ottenere i migliori risultati.

Esistono moltissime idee creative con cui sarà possibile realizzare magnifiche decorazioni natalizie senza impattare sull’ambiente e al contempo risparmiando denaro e mettendo alla prova le nostre doti manuali; così come è possibile assumere un atteggiamento eco solidale con cui vivere le feste di Natale in un’ottica rivolta anche alla salvaguardia dell’ambiente.

Vediamo, quindi, come rendere il nostro Natale allegro, originale e soprattutto ecologico.

1. 

L’albero di Natale, che per molti rappresenta la principale decorazione natalizia, può essere vero o artificiale; se desiderate un vero abete sappiate che molto spesso quelli che si vendono nei garden center hanno radici cortissime e non sopravviveranno quasi certamente ad un trapianto, meglio optare per un albero proveniente da foreste certificate, dove si avrà la garanzia che per ogni abete tagliato ne sarà piantato un altro.

Un’alternativa ecologica è quella di realizzare l’albero attraverso il fai da te; utilizzando cartone, rami di albero, pigne, stoffa e moltissimi altri oggetti e materiali di recupero, si possono creare alberi di Natale davvero originali e suggestivi.

2. 

Con gli avanzi di carta, cartoncini e nastri con i quali facciamo i pacchetti regalo, si possono realizzare meravigliose nuove confezioni, per questo Natale o per qualsiasi altra occasione importante.

3. 

Anche i bigliettini di auguri possono essere realizzati attraverso il fai da te invece che acquistati; così facendo saranno facilmente personalizzabili e molto più significativi.

4. 

Se tra i materiali di scarto avete a disposizione carta, cartone, stoffa, nastri colorati, vecchie decorazioni dell’albero, e così via, potete realizzare decorazioni per la casa molto eleganti e soprattutto personalizzate.

Il riciclo creativo rappresenta la soluzione ai problemi di inquinamento, contribuendo in maniera davvero significativa sulla quantità di rifiuti prodotti dall’uomo.

5. 

Tra gli addobbi di Natale più popolari ci sono certamente le luminarie; non rinunciate a queste bellissime luci, ma utilizzatele senza trascurare il risparmio energetico!

6. 

Facciamo regali eco solidali, evitando di acquistare prodotti inutili che andranno solamente ad aumentare la produzione dei rifiuti, e prendiamo in considerazione i doni equo-solidali, ovvero l’acquisto di prodotti il cui ricavato dalle vendite andrà devoluto in beneficenza.

7. 

Anche le vacanze di Natale possono essere all’insegna dell’ecologia; significa optare per una destinazione vicina, magari un agriturismo, piuttosto che raggiungere la meta sostituendo l’auto con un mezzo di trasporto pubblico.

8. 

Per la preparazione del pranzo di Natale, così come per la cena della vigilia e per il veglione di capodanno, è possibile scegliere prodotti alimentari a km zero; affidandosi alle produzioni locali, invece che acquistare alimenti ricercati provenienti da luoghi lontani, si farà un gesto ecologico e al contempo nobile, in quanto sarà un incentivo per la produzione del nostro Paese.

You might also like

Riciclo

5 decorazioni fai da te per la casa a costo (quasi) zero!

Chi dice che per arredare con gusto e personalità la vostra casa dobbiate per forza acquistare in negozio complementi grandi e piccoli? Con un po’ di fantasia e un po’ di creatività è possibile infatti realizzare piccole decorazioni e veri e propri accenti d’arredo senza spendere cifre esorbitanti. Ecco allora cinque idee, facili da realizzare, con cui iniziare!

Cucina

Come sfruttare le proprietà dell’arancia e come riciclare la sua buccia

Tra i frutti più benefici per l’organismo l’arancia si qualifica al primo posto per quantitativo di vitamina C; sono infatti sufficienti 100 grammi di questo frutto per assumere la dose giornaliera necessaria per coprire il fabbisogno. Ma le virtù delle arance sono molte; scopriamo come sfruttare al meglio tutte le sue proprietà e come riutilizzare la sua buccia.

Lifestyle

“Una doggy bag, per favore.” In Francia è legge dal 2016.

Quante volte al termine di un pasto al ristorante viene avanzato del cibo? E quante volte ci siamo chiesti che fine avrebbero fatto tali avanzi? Lo spreco di cibo è una delle peggiori piaghe della nostra società, e a tutti noi spetta il dovere di fare qualcosa di concreto per migliorare la situazione. Forse, durante i vostri viaggi all’estero, avrete sentito parlare della doggy bag; scopriamo di cosa si tratta e come questa pratica sia più o meno diffusa nel mondo.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply