Come riciclare il cartone

Come riciclare il cartone

Il cartone è presente in tutte le case, sotto forma di scatole e altri contenitori di vario genere, imballi e confezionamenti. La prima e più importante regola da seguire in merito all’introduzione del cartone nel sistema di smaltimento è che esso deve essere pulito e asciutto, ovvero privo di residui alimentari; solo in questo caso il cartone è riciclabile attraverso i comuni processi di riciclo (per fare un esempio pratico, che tutti conoscono, la parte superiore del cartone della pizza, se entra in contatto con la mozzarella o con il condimento della pizza, teoricamente non potrebbe essere messa nel bidone differenziato della carta).

La caratteristica peculiare di questo materiale, inoltre, è quella di essere completamente biodegradabile, il che facilita enormemente il processo di smaltimento.

Vediamo alcune delle domande più frequenti che tutti noi ci ritroviamo a porci in fase di riciclo del cartone.

1. Nastri ed etichette devono essere rimossi dal cartone prima di riciclarlo?

In linea di massima sia i nastri adesivi che le etichette possono essere lasciate sul cartone, in quanto di solito vengono rimossi direttamente negli impianti di riciclaggio. Se volete facilitare il lavoro degli addetti potete farlo voi, si tratta di un’operazione semplice e rapida.

2. Il cartone bagnato può essere riciclato?

 

Come abbia anticipato il cartone bagnato non può essere riciclato, questo perché si potrebbe inceppare nei macchinari di selezione automatica che vengono utilizzati nella maggior parte degli impianti di riciclaggio e di smistamento.

Gettate, quindi, il cartone bagnato nella spazzatura indifferenziata, per evitare di contaminare un intero carico di cartone destinato al processo di riciclaggio.

3. I cartoni della pizza sono riciclabili?

Il cartone ondulato con cui sono realizzate le scatole per la pizza d’asporto è di per sé riciclabile ma, come ogni altro prodotto di carta, non lo è più una volta che è sporco di grasso o contaminato con residui alimentari.

4. È necessario aprire le scatole di cartone prima di riciclarle?

Sì, è altamente consigliato farlo; in primis perché le scatole che non sono completamente appiattite sono molto più difficili da trasportare, causano ingombro e rallentano il lavoro degli operatori ecologici.

Inoltre possono facilmente creare problemi inceppandosi nei macchinari che svolgono il processo di riciclaggio del cartone.

5. È possibile vendere il cartone piuttosto che riciclarlo?

Il cartone ondulato, quello più comunemente utilizzato per gli imballaggi, è presente in abbondanza sul mercato e la sua domanda non è così alta come quella che caratterizza altre categorie di materiali che si possono vendere con molta facilità.

È però possibile evirate di aggiungere il cartone al sistema di riciclo riutilizzandolo, ad esempio attraverso i lavori di fai da te, oppure usare vecchie scatole per i traslochi o per stoccare tutti quegli oggetti che non hanno un posto dedicato.

You might also like

Riciclo

Come riciclare il vecchio computer

Sostituire il computer, perché non funziona o perché si è alla ricerca di un nuovo modello, è operazione ormai consueta al giorno d’oggi. Un po’ meno lo è pensare che proprio i pezzi che compongono quello vecchio possano essere riutilizzati e impiegati in modo alternativo, nel nome del riciclo e nel rispetto dell’ambiente. Ecco allora cosa potete fare con il vecchio computer nel momento in cui ne acquistate uno nuovo.

Riciclo

Da vecchi libri a nuovi e originali arredi

I libri, anche quando sono vecchi, consunti e cadono letteralmente a pezzi, sono oggetti dai quali si fa davvero fatica a separarsi, soprattutto se sono legati a noi affettivamente. Quindi, vietato buttare i vecchi libri! Basta solo trasformarli in qualcosa di nuovo, utile e incredibilmente creativo. Ecco come fare!

Riciclo

Vasi alternativi per le piante con le bottiglie di vetro

Il vetro è un materiale dalle mille potenzialità, si presta bene al riciclo ed è considerato un’ottima base di partenza per mettersi alla prova con il fai da te più creativo. Eccovi allora un progetto molto divertente e utile per la casa: dei vasi alternativi costruiti a partire proprio dal collo di una bottiglia di vetro. Ecco come fare!

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply