Come riciclare correttamente i cartoni della pizza

Come riciclare correttamente i cartoni della pizza

Ordinare una pizza con consegna a domicilio è facile e divertente, ed è un buon modo per trascorrere una serata tra amici senza dover cucinare o recarsi al ristorante; ma una volta mangiate le pizze, che fine fanno le scatole di cartone che le contenevano?

I cartoni della pizza sono piuttosto ingombranti e, dato che dopo il loro utilizzo saranno sporchi di olio e dei vari ingredienti alimentari con cui era guarnita la pizza, contrariamente a quanto invece tutti fanno, non dovrebbero essere gettati nel contenitore della carta. Purtroppo, però, questo fa sì che non verranno riciclati e che vadano invece ad aggiungersi alla cosiddetta “indifferenziata”, ovvero la spazzatura composta da tutto ciò che non è plastica, vetro, carta e alluminio.

Carta e cartone sporchi non possono “partecipare” al processo di riciclo, procedimento che è molto più complesso di quello che si può pensare; questo perché durante il riciclaggio il cartone viene mescolato con l’acqua e il cibo e l’olio depositati sul cartone non potrebbero mescolarsi andando così a contaminare e danneggiare l’interno processo.

Fortunatamente, c’è ugualmente un modo per riciclare le scatole della pizza usate, in maniera semplice e veloce. Una volta finita la pizza tagliate le parti dei cartone che sono state sporcate con il cibo e l’olio e gettatele separatamente nella spazzatura indifferenziata; la porzione restante di cartone (quella pulita) può essere tranquillamente riciclata, così facendo si ridurrà di molto la quantità di cartone “sprecata” e si darà un piccolo, ma significativo, aiuto al nostro pianeta.

Nella maggior parte dei casi, infatti, si finirà per tagliare solo alcuni pezzi della parte inferiore delle scatole e si potrà salvare l’intera area superiore. Il risultato di questo piccolo atteggiamento ecologico è che avremmo riciclato buona parte dei cartoni delle pizze invece che gettare le intere scatole nella spazzatura indifferenziata.

Per un futuro migliore, nell’ottica dello sviluppo di sani comportamenti eco-solidali, sarebbe opportuno che i ristoranti e le pizzerie da asporto prendessero in considerazione contenitori alternativi a quelli in carta, in modo da rendere più semplice il loro riciclo; ad esempio scatole in plastica che potrebbero essere riciclate con un semplice lavaggio e, per ridurre i costi, riconsegnate dopo l’uso.

Con qualche accorgimento logistico e un po’ di sperimentazione si potrebbero creare imprese più eco-friendly assicurando il riciclo di molto più materiale rispetto a quello odierno. Tutti noi, ad ogni livello, dobbiamo sforzarci di assumere atteggiamenti in direzione dell’eco-sostenibilità… quindi perché non iniziare proprio da cose semplici come il riciclo del cartone della pizza?

You might also like

Ambiente

Romania ecologica con il ponte realizzato attraverso il riciclo

Sappiamo bene come, attraverso il riciclo, sia possibile creare fantastici oggetti di grande utilità, ma non è tutto qui! E a dimostrarcelo è un’opera di grande valore ingegneristico ed ecologico: un ponte costruito interamente utilizzando rifiuti e, in particolare, bottiglie di plastica.

Riciclo

Come realizzare uno specchio decorativo riciclando i cartoni delle uova

La maggior parte degli articoli che si acquistano, tra alimentari e non, sono comprensivi di imballaggi realizzati con vari materiali: carta, plastica, cartone, vetro; tra questi molti possono essere riciclati in maniera creativa per realizzare nuovi oggetti con cui decorare l’abitazione piuttosto che confezionare originali e personalissimi cadeau. Scopriamo come riutilizzare i cartoni delle uova per creare un elegante specchio di design.

Riciclo

I personaggi più famosi prendono vita nell’arte del riciclo

Il riciclo è un’attività molto importante nell’ottica della salvaguardia dell’ambiente e, giusto per unire l’utile al dilettevole, può anche inserirsi in un’originale dimensione artistica di grande impatto visivo e degna di nota. È il caso delle opere di Jane Perkins, una bravissima artista che ha fatto del riciclo la sua passione e la sua arte!

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply