Come rendere la vita più green: una moltitudine di suggerimenti e piccole, grandi idee!

Come rendere la vita più green: una moltitudine di suggerimenti e piccole, grandi idee!

La nostra vita quotidiana, quella che si svolge nelle nostre case e nei nostri giardini, ci porta a sviluppare determinate abitudini che non sempre sono positive, soprattutto per la salute dell’ambiente e del pianeta, da come ci spostiamo a come gestiamo le utenze, ai prodotti che compriamo e ai rifiuti che inevitabilmente produciamo.

Ecco quindi una serie di suggerimenti e consigli che abbracciano tutte le aree del nostro vivere moderno, e che ci insegnano (o ci ricordano!) a mettere in pratica comportamenti più consapevoli e rispettosi dal punto di vista etico-ambientale.

Alcune potrebbero sembrare delle banalità, ma ricordarle non fa mai male, e spesso è proprio dalle piccole cose che si mettono in atto grandi cambiamenti.

Primi consigli generici

  • Gas, elettricità e acqua vanno sempre utilizzati con parsimonia.
  • Leggete attentamente l’etichetta prima di acquistare qualsiasi cosa.
  • Pensate verde in ogni momento della giornata.
  • Pre-riciclate, ossia spianatevi la strada a una più comoda attività di riciclo dei materiali che lo rendono possibile.

Consigli per una casa più green

  • Indossate vestiti pesanti in inverno e leggeri in estate, e cercate di evitare il più possibile la climatizzazione artificiale degli ambienti.
  • Chiudete bene porte e finestre in modo da non disperdere calore in inverno, e l’aria condizionata in estate, e non lasciate le porte aperte per il tempo maggiore di quello che serve per entrare e uscire.
  • Spegnete SEMPRE le luci quando non servono.
  • Cercate di sfruttare il più possibile la luce naturale.
  • Tende pesanti possono aiutare a climatizzare gli ambienti e a limitare la dispersione di calore, e sono utili anche in estate per bloccare l’eccessivo calore del sole.
  • Riempite lo spazio vuoto del congelatore con bottiglie di acqua: in questo modo l’elettrodomestico consumerà meno energia.

Consigli per una cucina più green

  • Cercate di evitare di rimanere troppo tempo con lo sportello del frigorifero aperto mentre cercate di capire cosa avete voglia di mangiare, e in generale cercate di aprirlo solo quando è necessario.
  • Utilizzate tovaglioli, canovacci e spugne di stoffa, invece che tovaglioli di carta e rotoloni asciuga-tutto.
  • Utilizzate bicchieri e piatti tradizionali invece di quelli di plastica.
  • Cercate di lavare i piatti, che sia in lavastoviglie o a mano nel lavandino, quando ne avrete radunati un buon numero, piuttosto che pochi alla volta.
  • Se lavate i piatti a mano, preferite il metodo del pozzetto: risparmierete acqua, detersivo e tanta fatica, in quanto se i piatti rimangono per qualche minuto a mollo nell’acqua calda i grassi si sciolgono più facilmente.
  • Se utilizzata la lavastoviglie, preferite cicli di risciacquo brevi e utilizzate il più possibile detergenti ecologici, che creano meno schiuma e vengono più facilmente “digeriti” dall’ambiente.

Consigli per risparmiare acqua

  • Chiudere sempre bene i rubinetti dopo l’uso ed evitate di lasciar scorrere l’acqua quando non serve, ad esempio mentre vi state insaponando corpo o capelli o mentre vi state spazzolando i denti.
  • Riducete il tempo sotto la doccia e preferite il bagno alla doccia (si consuma meno acqua!).
  • Se potete, cercate di raccogliere l’acqua piovana da riutilizzare poi in giardino o in balcone per bagnare le piante.
  • Quando fate il bucato, riempite bene il cestello della lavatrice ed evitate lavaggi a metà carico (anche se la lavatrice sostiene di aver un lavaggio predisposto per il mezzo carico!).

Consigli per una maggiore salubrità dell’aria

  • Tenete i filtri dell’aria di qualsiasi elettrodomestico il più possibile puliti.
  • Non bruciate mai il carbone nel caminetto.
  • Fate attenzione alla formazione di muffa o umidità.
  • Tenete i tappeti il più possibile puliti, battendoli o passandoli spesso con l’aspirapolvere.
  • Evitate di utilizzare stufe a kerosene.
  • Non acquistate prodotti spray che contengono sostanze nocive come il radon.
  • Attivate sempre la ventola della cappa quando cucinate.
  • In garage, state attenti ai fumi di scarico dell’auto: evitate di tenerla accesa in box per troppo tempo.
  • Lasciate gli animali domestici il più possibile all’aria aperta (se avete la fortuna di possedere un giardino) e lavateli spesso.

Consigli per vivere più green il tempo libero

  • Preferite libri e riviste invece della televisione, del computer e dei videogiochi elettronici.
  • Spegnete tutti gli apparecchi elettronici quando non li state utilizzando.
  • Quando è buio leggete con una lucina da notte evitando di lasciare accesa la luce centrale.
  • Quando partite per un viaggio più o meno lungo tirate giù il contatore o, se non volete spegnere il frigorifero, togliere dalle prese le spine di tutti gli elettrodomestici come sveglie elettriche, televisioni, forno a microonde, computer e via dicendo.

Consigli per gestire la spazzatura in modo più green

  • Utilizzate diversi bidoni per differenziare i rifiuti.
  • Evitate che finisca nella spazzatura tutto quello che può essere riciclato (come vestiti, scarpe, oggetti vari).
  • Strappate in pezzi o piegate le scatole di cartone degli alimenti, di modo che occupino meno spazio, e quando potete riciclate la carta usata solo su un lato, invece di buttarla.

Portate i rifiuti pericoloso o ingombranti direttamente in discarica.

You might also like

Ambiente

15 bellissime foto di animali che si baciano

Baciarsi, baciarsi e ancora baciarsi. L’uomo, dalla notte dei tempi, ha usato questa forma di contatto fisico per esprimere le proprie emozioni e i propri sentimenti il quale ha assunto diversi significati a seconda del contesto: il bacio come saluto, come segno di fratellanza, come atto sessuale e per ultimo, ma non per questo meno importante, come segno d’affetto. Ma siamo così sicuri che tale atto sia prerogativa esclusiva dell’uomo ? Qui di seguito una sequenza di immagini che testimoniano come anche gli animali, nel loro essere, necessitano di esprimere i propri impulsi attraverso il bacio.

SLIDEBAR

Car sharing: la vera alternativa all’auto di proprietà

Possedere un auto di proprietà, cosa che sembra essere irrinunciabile specialmente nel nostro Paese, significa spendere importanti cifre di denaro, non solo per l’acquisto del veicolo, cui la maggior parte delle persone fa fronte attraverso finanziamenti tutt’altro che vantaggiosi, ma anche per la sua manutenzione,  nonché per il pagamento della tessa di proprietà e dell’assicurazione. In questo quadro acquista sempre maggior consenso il cosiddetto “car sharing”; scopriamo di cosa si tratta nello specifico e quanto convenga come sostituto dell’auto di proprietà.

SLIDEBAR

Come capire se l’acqua è “buona”

Una delle classiche domande che ci si pone quando si apre il rubinetto di casa è se l’acqua che ne fuoriesce è “buona”; capire se l’acqua che sgorga dalle nostre tubature è adatta ad essere utilizzata non è semplice. Sappiamo che la Legge impone controlli maggiori sull’acqua di rubinetto piuttosto che su quella in bottiglia, ma sappiamo di quali test si tratta e quali criteri deve soddisfare l’acqua per essere considerata “buona”?

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply