Come installare un sacchetto-serbatoio per il WC e risparmiare acqua

 

Oggi tutti noi dobbiamo fare i conti con l’allarmante situazione dello spreco di acque potabili e fare uno sforzo per il nostro futuro e per quello del nostro pianeta, prima che sia troppo tardi. Con alcuni semplici accorgimenti e un comportamento eco solidale non solo potremmo fare qualcosa di concreto per la salvaguardia dell’ambiente, ma potremmo diminuire i nostri consumi e di conseguenza alleggerire le bollette e risparmiare denaro.

Le bollette di acqua, luce e gas sono tra le spese più difficili da sostenere per molte famiglie e negli ultimi anni non è raro sentire casi di tagli ai servizi, molto più frequentemente di una volta. Invece che sottovalutare il problema è opportuno agire e trovare soluzioni alternative per migliore i consumi limitando gli sprechi.

Gli scarichi dei nostri bagni sono tra le fonti principali di consumo di acqua potabile, basti pensare che una cassetta di scarico tradizionale del WC (di quelle a vista per intenderci), arriva a consumare fino a 15/17 litri di acqua ogni volta che scarichiamo. Questa quantità di acqua è davvero esagerata e soprattutto inutile allo scopo.

L’installazione di un sacchetto-serbatoio WC è un ottimo modo per risparmiare acqua in casa; per ogni sacchetto che si installa si possono risparmiare fino a 0,8 litri per ogni scarico! Inoltre, non dovrete cambiare le vostre abitudini di utilizzo, ma vi basterà seguire questi semplici passaggi per iniziare a risparmiare acqua sin da subito e per sempre.

Le cose di cui avrete bisogno

–         Un sacchetto-serbatoio WC

–         Un asciugamano

Come fare

1. Spegnere l’acqua e tirare lo sciacquone

Vicino alla base del vostro bagno ci dovrebbe essere una manopola collegata ad un tubo; questa è la valvola di intercettazione che controlla il flusso di acqua alla toilette. Per interrompere il flusso ruotate la manopola verso destra fino a quando è possibile, stringendo bene con le dita. Ora tirate lo sciacquone; sia la tazza del water che il serbatoio devono svuotarsi. Se il serbatoio è ancora pieno di acqua serrate la manopola del flusso fino all’arresto.

2. Riempire il sacchetto-serbatoio

Basta aprire la valvola del sacchetto e riempirlo con l’acqua del lavandino. Una volta che il sacco è pieno chiudere l’acqua e richiudere la valvola.

3. Togliere il coperchio della toilette e appendere il sacchetto

Con entrambe le mani sollevate il coperchio del serbatoio della toilette verso l’alto e adagiatelo sul lato. Prendete il sacchetto-serbatoio, pieno d’acqua, e appendetelo sul bordo della vasca del WC verso l’interno. Assicuratevi che il sacchetto non interferisca con nessuna parte della valvola che controlla il flusso di acqua dal serbatoio nella tazza del gabinetto.

4. Accendere l’acqua per la toilette

Girate la manopola che controlla il flusso di acqua in bagno verso sinistra fino a quando si inizia a vedere il riempimento d’acqua sia nel serbatoio che nella ciotola della toilette. Mentre il serbatoio si riempie guardate il livello dell’acqua e assicuratevi che non trabocchi. Se lo fa, versate parte dell’acqua dal sacchetto-serbatoio.

5. Fare una prova

Prendete alcuni pezzi di carta igienica e gettateli nella tazza del gabinetto; se la toilette è in funzione il vostro sacchetto-serbatoio è stato installato con successo! Ora prendete il coperchio del serbatoio e rimettetelo al suo posto.

You might also like

Riciclo

9 lampadari creativi e fai da te nel nome del riciclo

Costruire un lampadario è un’operazione più semplice di quanto si possa immaginare e, in più, è un’attività che permette di riciclare in modo creativo materiali non più utilizzati e che, in alternativa, destineremmo alla spazzatura senza pensarci troppo. Ecco allora qualche idea per costruire un lampadario alternativo, personalizzato e a prova di riciclo creativo.

Risparmio Energetico

Bonsai a pannelli solari per ricaricare il cellulare

Bonsai moderno dotato di pannelli solari per ricaricare il cellulare. Si presenta come un classico bonsai in miniatura ma, sopra i suoi rami, ospita tanti piccoli pannelli fotovoltaici in grado di assorbire l’energia dal sole e immagazzinarla all’interno della batteria, per offrire a voi di ricaricare il vostro smartphone senza l’ausilio della presa elettrica.

Casa e Giardino

Risparmiare sul guardaroba in 5 mosse!

Il guardaroba e gli armadi sono oggetto di periodiche e frequenti pulizie e rinnovamenti, ma vi siete mai chiesti se state effettuando queste operazioni nel modo corretto, all’insegna del risparmio e della massima riduzione dello spreco possibile? Ecco cinque consigli per mettersi al passo coi tempi, per avere un guardaroba (quasi) perfetto, e per avere qualche idea per risparmiare, partendo proprio da quello su cui si tende a spendere di più: i vestiti!

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply