Come comportarci quando gli elettrodomestici non funzionano bene

elettrodomestici

 

Riparare o sostituire? Qualche consiglio per utilizzare al meglio gli elettrodomestici

Di elettrodomestici in casa ce ne sono parecchi e bisogna sempre prestare la giusta attenzione alla loro manutenzione ordinaria e al loro buon funzionamento. Certo è, che è inevitabile che alle volte possa esserci un guasto provvisorio, un piccolo malfunzionamento o, addirittura, la rottura dell’elettrodomestico. Ecco allora cosa fare in questi casi, per riconoscere il potenziale guasto e valutare con criterio se è davvero il caso di procedere con un nuovo acquisto oppure è sufficiente chiamare il tecnico della manutenzione per risolvere il problema.

La lavatrice

Partiamo dalla lavatrice, che è certamente uno degli elettrodomestici più utilizzati dentro casa. Se la vostra lavatrice manifesta segni di malfunzionamento, evitate innanzitutto di procedere a eventuali riparazioni fai da te e controllate piuttosto i documenti che certificano la sua garanzia; se l’avete acquistata entro i due anni, di qualsiasi cosa si tratti, il centro assistenza dovrebbe risolvere il vostro problema senza ulteriori costi aggiuntivi.

Se invece non avete più alcuna copertura di garanzia, dovrete per forza di cosa affidarvi all’assistenza, che vi spiegherà l’entità del danno e l’eventuale costo di riparazione. A questo punto non vi resta che confrontare quanto vi trovereste a spendere tra la sostituzione e la riparazione.

La lavastoviglie

La lavastoviglie è un elettrodomestico delicato che, se maltrattato, può creare problemi anche dopo pochi mesi dall’acquisto. È necessario operare costantemente la giusta manutenzione del filtro, provvedere all’inserimento del brillantante e delle capsule della pulizia, ma se qualcosa non funziona è necessario contattare l’assistenza che dovrà prendere visione della macchina.

A questo punto, se si tratta di parti mal funzionanti, potete pensare di sostituirle, sempre che il costo della riparazione non sia troppo esorbitante rispetto a un nuovo acquisto, ma questo dipende dagli anni della vostra lavastoviglie; se ha superato la soglia dei 10 anni, forse è più conveniente comprarne una nuova, in quanto i modelli più giovani offrono consumi elettrici molto ridotti, che permettono di recuperare l’investimento in un paio d’anni.

Il frigorifero

Anche il frigorifero ha una manutenzione delicata, che va effettuata costantemente. È necessario infatti provvedere a controllare periodicamente la serpentina e la ventola posteriore, oltre a controllare che l’intero impianto di refrigerazione funzioni bene.

Se vi rendete conto che il frigorifero ha delle perdite di acqua oppure ghiaccia i cibi, controllate che le impostazioni di refrigerazione siano corrette; se il problema persiste, allora è il caso di contattare l’assistenza tecnica, che vi indicherà gli eventuali segni di usura, oltre alle varie riparazioni che sarebbe necessario effettuare.

Anche in questo caso, la decisione di sostituire il frigorifero varia in base agli anni di utilizzo dell’elettrodomestico. Se i segni di malfunzionamento sono di una certa entità e il frigorifero ha più di dieci anni, è meglio optare per la sostituzione dell’intera macchina.

You might also like

Casa e Giardino

Riciclo: 12 idee fai da te per personalizzare il giardino

Quando si possiede un giardino, che si tratti di un ampio spazio all’aperto piuttosto che di un piccolo prato o semplicemente una terrazza, spesso si desidera arricchire l’ambiente con elementi di design, piuttosto che particolari suggestivi ed originali. È possibile creare una zona outdoor personale e del tutto unica attraverso il fai da te; riciclando i più svariati oggetti con creatività e la giusta ispirazione sarà semplice trasformare il proprio giardino in un prato davvero meraviglioso.

Casa e Giardino

9 lampadari creativi e fai da te nel nome del riciclo

Costruire un lampadario è un’operazione più semplice di quanto si possa immaginare e, in più, è un’attività che permette di riciclare in modo creativo materiali non più utilizzati e che, in alternativa, destineremmo alla spazzatura senza pensarci troppo. Ecco allora qualche idea per costruire un lampadario alternativo, personalizzato e a prova di riciclo creativo.

Risparmio Energetico

7 modi per rendere la vostra cucina più ecologica/2

Continua dalla pagina precedente come rivisitare la vostra cucina, inserendo nuovi elementi d’arredo o trasformando quelli vecchi, non è soltanto un modo per rendere lo spazio più trendy e funzionale, ma può essere anche una giusta occasione per renderlo più rispettoso dell’ambiente.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply