Candele fai da te realizzate con la buccia del mandarino

Candele fai da te realizzate con la buccia del mandarino

Fabbricare candele con la buccia del mandarino

Il mandarino è uno dei frutti simbolo dell’inverno e, durante la stagione più fredda, è uno dei cibi maggiormente consumati, con il conseguente accumulo di enormi quantità di bucce, scarti che possono avere molteplici utilizzi prima di essere gettati in spazzatura.

No, questa volta non si tratta dei profumatori dell’ambiente, che pure sono un modo assolutamente semplice ed ecologico per sfruttare il gradevole e intenso profumo questo agrume. No, questa volta si tratta di fabbricare piccole candele, che si utilizzano non tanto per illuminare quanto per decorare la casa.

Come realizzare il progetto

Tutto quello che vi serve sono le bucce del mandarino, che però dovrete aprire con attenzione, formando cioè due calotte quasi intonse, in modo che ognuna di esse possa essere decorata a piacimento. Forse il lavoro è, in questa fase, un po’ certosino, ma dopo che avrete visto il risultato sarete ripagati di ogni sforzo.

Prestate attenzione in questa fase del lavoro; ogni volta che sbucciate un mandarino per metterne da parte la buccia per il progetto, ricordate di non fare movimenti troppo bruschi ma di procedere lentamente per non rompere la calotta che vi servirà per la candela.

Quando avrete ottenuto le due parti del mandarino e le avrete intagliate a piacimento con un taglierino, con particolare attenzione alla parte superiore che deve restare rigorosamente aperta per non far spegnere il fuoco, procuratevi una candelina bassa e piatta, create una composizione con le parti del mandarino che avete tenuto da parte, chiudendola a calotta, e il gioco è fatto!

Avrete ottenuto così un porta candele alternativo, originale ed ecologico, perfetto per arredare la casa con uno dei frutti che maggiormente rappresenta lo spirito e i profumi dell’inverno. La buccia del mandarino inoltre, a contatto con il calore tende a intensificare il suo gradevole aroma fruttato, con il risultato che le vostre candele saranno non solo belle da vedere, ma anche profumatissime. E se proprio il mandarino non vi piace, potete utilizzare in alternativa l’arancia.

You might also like

Casa e Giardino

Tante idee creative per riciclare creando stupende composizioni floreali in miniatura

A proposito di riciclo, esiste un genere di creazione che è possibile realizzare con una varietà quasi infinita di oggetti; si tratta dei contenitori per piccole piante e fiori, che si possono ricavare veramente da qualsiasi cosa. Dai vasetti alimentari alle stoviglie, dai tappi di sughero alle conchiglie; questi e molti altri piccoli oggetti si prestano benissimo ad essere trasformati in piccoli vasi e stupende composizioni per le nostre piante.

Casa e Giardino

Risparmiare sul guardaroba in 5 mosse!

Il guardaroba e gli armadi sono oggetto di periodiche e frequenti pulizie e rinnovamenti, ma vi siete mai chiesti se state effettuando queste operazioni nel modo corretto, all’insegna del risparmio e della massima riduzione dello spreco possibile? Ecco cinque consigli per mettersi al passo coi tempi, per avere un guardaroba (quasi) perfetto, e per avere qualche idea per risparmiare, partendo proprio da quello su cui si tende a spendere di più: i vestiti!

Casa e Giardino

Orti verticali: ultra-tecnologici per il risparmio dell’acqua e fai da te per riciclare oggetti e materiali 

Coltivare un piccolo orto significa contribuire all’economia domestica, nonché essere certi di consumare prodotti privi di additivi e fertilizzanti chimici; inoltre esiste la possibilità di realizzare una struttura fai da te perfetta per le coltivazioni in verticale, piuttosto che di sfruttare le innovative tecnologie esistenti. In questo post troverete alcune soluzioni tecnologiche “verdi”, ideali per chi ha poco spazio piuttosto che poco tempo da dedicare alle proprie colture, grazie alle quali chiunque potrà creare un orto verticale e coltivare le proprie specie di ortaggi preferite nel rispetto dell’ambiente.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply