5 modi per riutilizzare lo yogurt scaduto

5 modi per riutilizzare lo yogurt scaduto

Come ben sappiamo qualsiasi alimento in commercio possiede una data di scadenza, o meglio una data entro la quale dovrebbe essere “preferibilmente consumato”. Anche se ci sono cibi, in primis tutti quelli freschi, che non possono essere conservati per più di qualche giorno, non dobbiamo farci ingannare dalle scadenze gettando via qualsiasi alimento solo perché appena passata la data indicata sulla confezione.

Molti cibi, infatti, sono ancora buoni anche se hanno perso alcune caratteristiche organolettiche e si possono consumare tranquillamente anche una volta passata la data di scadenza; ovviamente se sono trascorsi diversi giorni il discorso è diverso e, soprattutto nel caso dei latticini, si potrà facilmente capire se un alimento è ancora buono semplicemente osservando il suo aspetto e l’odore che ha.

È sempre importante porre l’attenzione su alcune semplici regole da seguire per limitare gli sprechi: innanzitutto evitare di acquistare alimenti in eccesso, che con ogni probabilità non potranno essere consumati entro la data di scadenza, e in secondo luogo fare sempre attenzione ai cibi che si trovano in casa prima di andare a fare la spesa, in modo da non comprare ciò che già abbiamo nel frigorifero.

Nel caso degli yogurt, se non volete proprio consumarli, anche se scaduti da poco, sappiate che esistono alcuni modi grazie ai quali è possibile riciclarli, evitando di buttarli via e limitando quindi lo spreco.

1. Il primo modo per riciclare lo yogurt scaduto è quello di usarlo per sbancare i denti.

Lo yogurt, infatti, è ricco di calcio ed è per questo che è un ottimo rimedio naturale per rendere più bianco lo smalto dei denti; sarà sufficiente sfregarlo delicatamente sui denti una o più volte al giorno.

2.Lo yogurt può essere usato anche per lenire il dolore o il prurito causato dalle scottature o da leggere dermatiti.

Se, ad esempio, vi siete scottati, con il sole piuttosto che con una diversa fonte di calore, e avete a casa dello yogurt scaduto spalmatelo sulla zona dolente e lasciatelo in posa per circa 20 minuti, poi risciacquate abbondantemente con acqua fresca.

3.Il terzo modo che vi proponiamo per riciclare lo yogurt è quello di utilizzarlo per lucidare gli oggetti in ottone.

Se volete provare, cospargete lo yogurt sugli oggetti in ottone, lasciatelo agire per almeno 30 minuti e poi rimuovetelo delicatamente con un panno asciutto.

4.Lo yogurt è un alimento perfetto per realizzare un peeling delicato per pelli impure e grasse.

Vi basterà unire in una ciotola un paio di cucchiai di yogurt con un paio di cucchiaini di zucchero e mescolare sino ad ottenere un composto uniforme; stendete, poi, il composto sul viso e massaggiate con delicatezza per un paio di minuti, infine risciacquate con acqua tiepida.

5.Infine, possiamo riutilizzare uno yogurt scaduto per farne un impacco idratante.

Si tratta, infatti, di un alimento molto idratante e illuminante in grado anche di ridurre le occhiaie e di combattere acne e brufoli; mescolatene 5 cucchiai con un cucchiaio di miele e stendetelo sul viso, lasciate agire per circa 10 minuti e risciacquate abbondantemente con acqua fresca.

You might also like

News

Berlino: frutta e verdura dell’orto direttamente nei supermercati

Quante volte dopo aver acquistato frutta e verdura al supermercato ci rendiamo conto, consumandola, che il suo sapore, piuttosto che la consistenza o la durata, è davvero pessima? Purtroppo la coltivazione massiccia, quella destinata a produrre enormi quantità a basso costo, troppo spesso porta sulle nostre tavole prodotti di scarsa qualità, e in alcuni casi anche nocivi per la salute. Ecco la soluzione proposta, e già sperimentata, da alcuni giovani di Berlino.

Casa e Giardino

Giappone: nasce il quotidiano “verde”, interamente realizzato con “carta piantabile”

L’importanza dell’eco-sostenibilità sta pian piano diventando la base del comportamento di un  numero crescente di realtà imprenditoriali che, comprendendo le esigenze del pianeta, si impegnano nello sviluppo di innovazioni “verdi” in grado di limitare l’impatto ambientale di prodotti e materie prime. È il caso di uno dei più importanti quotidiani nazionali del Giappone che ha ideato il “Green Newspaper”; scopriamo di cosa si tratta.

SLIDEBAR

Allevamento, caccia, pesca: “Ci stiamo mangiando il Pianeta”

Che l’ambiente risponda alle azioni dell’uomo è ormai appurato, e che queste azioni siano state per troppo tempo indifferenti ai bisogni del Pianeta è, purtroppo, un fatto certo; le nostre scelte quotidiane continuano ad influenzare negativamente la risposta ambientale e i danni da esse causati sono sempre più gravi. Lisa Kemmerer, studiosa e professoressa di filosofia delle religioni, afferma, nel suo libro “Mangiare la terra. Etica ambientale e scelte alimentari” che stiamo letteralmente divorando il Pianeta che ci ospita; vediamo quali sono le reali conseguenze delle nostre abitudini alimentari.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply