4 modi per utilizzare l’aceto al posto dei detergenti chimici

4 modi per utilizzare l’aceto al posto dei detergenti chimici

 

L’aceto, oltre ad essere un prodotto largamente impiegato in cucina, si presta molto bene per essere utilizzato in ambito domestico come valido sostituto dei classici detergenti, quindi per la pulizia di superfici e pavimenti, e dei prodotti chimici largamente utilizzati per combattere muffa e ruggine.

L’aceto ha infatti proprietà naturali sgrassanti, disinfettanti e lucidanti ed è il perfetto sostituto ecologico di molti prodotti commerciali. Basta infatti qualche piccolo accorgimento per poterlo impiegare in svariate attività domestiche ottenendo lo stesso risultato garantito dai prodotti commerciali, con il vantaggio aggiuntivo di un utilizzo ecologico ed economico.

Tante volte, infatti, il risparmio e l’ecologia passano attraverso lo stesso canale, e i prodotti più dannosi per l’ambiente sono quelli che, nella maggior parte dei casi, ci ritroviamo a pagare di più presso i supermercati. Allora perché non unire l’utile all’utile, e iniziare a utilizzare anche in casa prodotti a basso costo, più naturali e meno tossici per la salute?

I diversi utilizzi dell’aceto

L’aceto può essere largamente impiegato per le pulizie di casa, per la manutenzione di alcuni elettrodomestici e in sostituzioni di detergenti e detersivi per la pulizia dei capi di abbigliamenti e dei tessuti.

Ecco come utilizzarlo:

1. Pulizia delle superfici

Grazie alle sue proprietà sgrassanti, l’aceto può essere utilizzato per la pulizia di pavimenti e finestre. Basterà aggiungere un bicchierino di aceto al normale detersivo utilizzato per la pulizia del pavimento per ottenere una superficie ben pulita e più lucida. Per la pulizia dei vetri è sufficiente, invece, diluirne una modesta quantità in acqua per ottenere una naturale soluzione detergente.

2. Pulizia dei tessuti

L’aceto è anche un prezioso alleato per rimuovere vari tipi di macchie, specie quelle persistenti, dai tessuti. Se vi capita di dover eliminare dello sporco dal tappeto, dalla tovaglia o dai capi d’abbigliamento meno delicati, utilizzate una spugna imbevuta di acqua e aceto. Per quanto riguarda in particolare i capi di abbigliamento, dopo aver controllato scrupolosamente l’etichetta, immergeteli per qualche minuto in una bacinella aggiungendo all’acqua un po’ di aceto; le sue proprietà non faranno stingere il tessuto e riuscirete a rimuovere la macchia più velocemente.

3. Pulizia degli elettrodomestici

Ecco un valido rimedio per la pulizia degli elettrodomestici, per i quali si è sempre alla ricerca del prodotto giusto. Una soluzione di acqua e aceto è l’ideale per eliminare i cattivi odori e i residui di cibo più ostinati all’interno del forno e del frigorifero. Per quel che riguarda invece la lavastoviglie, non dimenticate che l’aceto è un ottimo sostituto naturale del brillantante, mentre si dimostra inoltre un valido prodotto ecologico per eliminare il calcare dalla lavatrice e dal serbatoio del ferro da stiro.

4. Antimuffa e antiruggine

Per finire, un modo per risparmiare sui prodotti specifici per rimuovere la ruggine e la muffa dalle superfici. Anche in questo caso, una spugna imbevuta di acqua e aceto è molto efficace sulle superfici sopra le quali si è annidata della muffa e contro la ruggine depositata sugli oggetti in acciaio.

You might also like

SLIDEBAR

Inquinamento atmosferico e falsi miti: 5 verità sull’aria che respiriamo

L’aria che respiriamo è inquinata, moltissimi disturbi e malattie vengono aggravate se non causate dal forte inquinamento atmosferico che caratterizza la nostra epoca; questo è ciò che sappiamo, ciò che sentiamo continuamente dire e che leggiamo sovente un po’ ovunque, ma cosa conosciamo davvero della reale situazione e delle reali condizione dell’aria? Sfatiamo qualche mito e cerchiamo di comprendere alcune verità essenziali.

SLIDEBAR

Alcuni imballaggi alimentari di plastica sono nocivi alla salute e fanno ingrassare

Se ciò che ci offre la natura soltanto in rari casi può farci male, le creazioni dell’uomo in troppe occasioni nascondono qualcosa di nocivo per la nostra salute; specialmente se pensiamo ai prodotti alimentari e, come stiamo per scoprire, alle confezioni all’interno delle quali vengono venduti. Stiamo parlando della presenza di sostanze tossiche nella plastica, materiale con cui sono realizzati la maggior parte degli imballaggi alimentari.

Casa e Giardino

8 progetti fai da te per riutilizzare i pallet in giardino

Nel panorama del riciclo di oggetti vecchi o inutilizzati, abbiamo già parlato della grande della versatilità dei pallet e della loro semplicità di riutilizzo; si tratta di elementi che possiedono le giuste caratteristiche per poter essere trasformati in moltissimi nuovi oggetti, da elementi d’arredo funzionali e decorativi ad utilissimi contenitori. In questo post vi mostreremo come riutilizzare i pallet per creare fantastici alleati per il giardinaggio.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply