13 modi di utilizzare il bicarbonato di sodio per pulire la casa

13 modi di utilizzare il bicarbonato di sodio per pulire la casa

 

Tutti noi, nella vita, abbiamo avuto a che fare con il bicarbonato, è sempre stato presente in molte delle nostre ricette di bellezza ed è utilissimo per disinfettare e detergere. È un prezioso alleato come prodotto di pulizia fai da te e ci permette, in davvero molti casi, di sostituire ottimamente tutti quei prodotti potenzialmente dannosi, nonché costosi ed altamente inquinanti.

Grazie al suo delicato potere abrasivo riesce a sgrassare molte superfici, inoltre è ottimo anche per combattere gli odori sgradevoli e ha la capacità di assorbire gli oli. E, cosa da non sottovalutare, cosa potrebbe essere più sicuro in casa (soprattutto se ci sono bambini o animali) di un prodotto per la pulizia che è anche commestibile?

In questa guida troverete una lista di possibili utilizzi del bicarbonato di sodio, per pulire proprio tutto, da uno scarico intasato ai capelli grassi.

1. Per liberare gli scarichi

I prodotti commerciali per pulire gli scarichi intasati sono davvero tossici e per questo molto pericolosi da tenere in casa, soprattutto se avete dei bambini piccoli, basta leggere le istruzioni per capire che, se è possibile, è certamente meglio sostituirli! Versate una tazza di bicarbonato di sodio, seguita da una tazza di tazza di aceto bianco nel vostro scarico, coprite con un tappo o uno straccio e lasciate agire per almeno 15 minuti. 

2. Pentole pulite senza strofinare

Riempite la pentola con pochi centimetri di acqua e aggiungere due cucchiai di bicarbonato di sodio, lasciate agire per 15 minuti e poi raschiate con un cucchiaio di legno.

3. Eliminate i cattivi odori

Molti odori sgradevoli sono il risultato di molecole leggermente acide, ed è per questo che il bicarbonato di sodio, grazie al suo PH, aiuta al eliminarli. Tenere, ad esempio, un piccolo contenitore di bicarbonato di sodio aperto nel frigorifero o negli armadi ridurrà i cattivi odori. È bene sostituirlo circa una volta ogni sei mesi. 

4. Per rinfrescare il materasso

È possibile pulire il materasso e combattere l’odore che si crea a causa degli acari cospargendolo di polvere di bicarbonato, strofinate con una spazzola e infine aspirate.

5. Per pulire i tappeti

Come per il materasso si può cospargere il bicarbonato anche sui tappeti, inoltre se sono presenti delle macchie difficili strofinando con acqua e bicarbonato andranno via. Non vi resta che aspirare una volta che sarà completamente asciutto.

6. Per pulire il forno e il frigorifero

Vostra nonna probabilmente faceva proprio così; mescolate acqua e bicarbonato di sodio e stendetelo sulla superficie interna del frigorifero o del forno, lasciate agire tutta la notte o per circa 12 ore. Quindi, se ci sono residui, raschiate delicatamente con una spazzola di plastica rigida.

scopri gli altri 7 modi di usare il bicarbonato >>

You might also like

Casa e Giardino

Innovativa idea per ridurre l’utilizzo di pellicola in cucina

Quanti metri di pellicola alimentare vengono sprecati, ogni giorno, nelle nostre cucine? Più di quanti non pensiamo, e molti più di quelli che potremmo risparmiare utilizzando, ad esempio, innovativi metodi riutilizzabili ed ecocompatibili. Eccone uno.

Casa e Giardino

Realizzare una stazione di riciclaggio in casa in modo creativo e divertente

Il riciclaggio è una delle pratiche più utili per la salvaguardia del nostro pianeta e sviluppare una mentalità ecologica può partire proprio da questo. Separare i vari materiali è assolutamente necessario ai fini di poter destinare ogni oggetto di scarto alle apposite strutture che si occupano del riciclaggio, e poterlo fare in maniera creativa può essere un modo per stimolare tutti i membri della famiglia ad abituarsi a questa pratica. Guardate come!

Casa e Giardino

Orti verticali: ultra-tecnologici per il risparmio dell’acqua e fai da te per riciclare oggetti e materiali 

Coltivare un piccolo orto significa contribuire all’economia domestica, nonché essere certi di consumare prodotti privi di additivi e fertilizzanti chimici; inoltre esiste la possibilità di realizzare una struttura fai da te perfetta per le coltivazioni in verticale, piuttosto che di sfruttare le innovative tecnologie esistenti. In questo post troverete alcune soluzioni tecnologiche “verdi”, ideali per chi ha poco spazio piuttosto che poco tempo da dedicare alle proprie colture, grazie alle quali chiunque potrà creare un orto verticale e coltivare le proprie specie di ortaggi preferite nel rispetto dell’ambiente.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply