11 consigli per vivere in modo più sostenibile

11 consigli per vivere in modo più sostenibile

Consigli per una vita più sostenibile

Per rispettare l’ambiente e per vivere una vita più sostenibile dal punto di vista di impatto ambientale, è necessario mettere in pratica piccoli ma importanti accorgimenti. Si tratta di azioni quotidiane che è opportuno seguire nel rispetto dell’ambiente, senza necessariamente stravolgere la propria vita. Ecco quali sono… e preparatevi a stupirvi per quanto sono semplici!

1. Spegnere tutti gli apparecchi elettronici quando non li state utilizzando

Il primo degli accorgimenti da mettere in pratica è quello di spegnere tutti gli apparecchi elettronici quando non servono e di non lasciare telefono, tablet o computer attaccati alla presa di corrente, per evitare che si surriscaldino inutilmente.

2. Dosare il consumo dell’acqua

Non sprecare l’acqua oltre il necessario. È indispensabile non lasciare scorrere l’acqua dal rubinetto, quando ad esempio ci si lava i denti o si puliscono bagno e cucina, e affidarsi a speciali guarnizioni e diffusori per regolare il getto dell’acqua.

3. Utilizzare i tovaglioli di stoffa al posto di quelli di carta

I tovaglioli di carta hanno il vantaggio, rispetto ai tradizionali tovaglioli in stoffa, di poter essere comodamente gettati dopo l’uso, con lo svantaggio però di creare ingenti quantitativi di materiale di scarto da buttare. Meglio preferire quelli in stoffa, che possono essere utilizzati più volte, lavati e poi utilizzati nuovamente.

4. Non utilizzate piatti e bicchieri di plastica o carta

Per lo stesso motivo per cui è meglio utilizzare tovaglioli in stoffa, è preferibile utilizzare il meno possibile piatti, bicchieri e posate di plastica o carta. Allo stesso modo dei tovaglioli usa e getta, anche i piatti in carta inquinano ed è quindi meglio utilizzare i modelli tradizionali.

5. Seguire le regole della raccolta differenziata

Fare la raccolta differenziata è indispensabile per favorire il corretto smaltimento dei rifiuti. Seguite le regole imposte alla vostra città o dal vostro comune di appartenenza e comprate dei bidoni in cui separare i rifiuti di volta in volta.

6. Affidarsi a detergenti naturali e fai da te

Invece di acquistare detersivi chimici, provate ad affidarvi a rimedi più naturali. L’aceto e il bicarbonato sono elementi dall’alto potere sgrassante e possono essere impiegati con facilità per le pulizie domestiche.

7. Utilizzare lampadine a basso impatto energetico

Lampadine a basso consumo e faretti a LED sono la soluzione migliore per puntare al risparmio energetico. Hanno un costo leggermente più elevato rispetto ai modelli tradizionali a incandescenza, ma in cambio assicurano vantaggi in termini di durata e di energia consumata.

8. Piantare alberi

Se avete un giardino e lo spazio sufficiente, piantate qualche albero. Migliorerete l’aria che respirate e avrete in cambio ombra e riparo dal sole… del tutto gratis!

9. Isolare le finestre

Per evitare dispersione energetica, soprattutto in inverno quando i caloriferi sono accesi, isolate opportunamente le finestre, in modo che l’aria calda non fuoriesca dalle finestre. Lo stesso principio vale per il condizionatore in estate: evitate di aprire le finestre e di far uscire l’aria fresca all’esterno.

10. Utilizzare l’acqua piovane per le piante

L’acqua piovana può, e dovrebbe, essere raccolta e conservata per quando dovrete annaffiare il prato o le piante, pulire il vialetto, lavare la macchina, etc. In questo modo eviterete di utilizzare e sprecare altra acqua.

11. Accendere i caloriferi solo quando necessario

Per ultima cosa, se avete la fortuna di possedere un impianto di riscaldamento autonomo, è importante accendere gli impianti di riscaldamento solo quando è realmente necessario, per evitare sprechi e rincari della bolletta.

You might also like

News

Shopper di plastica: più della metà sono fuori legge

Anche se ormai da anni la legge ha messo al bando tutti i sacchetti di plastica che supermercati e punti vendita della Grande Distribuzione mettevano a disposizione dei clienti, da una nuova indagine di Legambiente emerge un dato preoccupante: più della metà degli shopper non risultano a norma.

Ambiente

La corsa alle materie prima mette in pericolo il pianeta

Paesi ricchi e paesi poveri, un divario da sempre esistente e che con il passare del tempo rischia di diventare insanabile. Le nazioni più ricche arrivano a consumare dieci volte quanto i paesi meno abbienti e la velocità di consumo, purtroppo, è in veloce e inesorabile aumento. A dirlo è un rapporto allarmante degli scienziati dell’Unep, il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente.

Ambiente

Romania ecologica con il ponte realizzato attraverso il riciclo

Sappiamo bene come, attraverso il riciclo, sia possibile creare fantastici oggetti di grande utilità, ma non è tutto qui! E a dimostrarcelo è un’opera di grande valore ingegneristico ed ecologico: un ponte costruito interamente utilizzando rifiuti e, in particolare, bottiglie di plastica.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply