10 modi per riciclare i vasetti degli omogeneizzati

10 modi per riciclare i vasetti degli omogeneizzati

Come ogni genitore sa, il momento dello svezzamento è molto importante per i neonati; il passaggio dal latte materno ai cibi solidi deve essere fatto gradualmente, passando attraverso i primi alimenti “morbidi”, ovvero gli omogeneizzati.

Le cosiddette “pappine”, che siano di frutta, verdura, carne o pesce, sono contenute in piccoli vasetti di vetro che una volta svuotati possono essere riutilizzati in maniera creativa per realizzare utili ed originali oggetti con cui decorare la casa.

 

1. La prima idea è molto semplice e consiste nel decorare i vasetti per realizzare dei mini vasi nei quali coltivare piccole succulente piuttosto che mini piante d’appartamento.

I vasetti possono essere dipinti a mano libera o utilizzando degli stencil, oppure verniciati e decorati con glitter, nastri colorati, perline e paillettes.

 

 

2. I vasetti degli omogeneizzati hanno la giusta dimensione per poter essere facilmente trasformati in originali ed ecologiche bomboniere; in occasione di un matrimonio o di una comunione, ad esempio, si può decidere di realizzare bomboniere fai da te riciclando questi oggetti e facendo, così, qualcosa di concreto per la salvaguardia dell’ambiente.

3. Un altra idea, utile ed originale al tempo stesso, è quella di usare i vasetti degli omogeneizzati per stoccare le rimanenze del cucito (gomitoli di lana, fili di cotone, pizzi e così via); così facendo sarà semplice tenerle in ordine evitando che i diversi fili si mischino tra loro.

4. Un altra creazione, perfetta per chi ama il cucito, consiste nel trasformare i vasetti in portaspilli; basterà riempirli con del cotone, bianco o colorato, e applicare sul coperchio un’imbottitura morbida dove infilare gli aghi e gli spilli.

5. Con i vasetti degli omogeneizzati si possono creare graziose lanterne, perfette sia per l’interno dell’abitazione che per il giardino. I vasetti possono essere decorati in molti modi e sarà sufficiente inserirvi una piccola candela per ottenere un punto luce romantico e suggestivo.

 

6. La sesta idea è quella di trasformare i piccoli vasetti in deliziosi animaletti colorati con cui decorare la stanza dei bambini; basterà riempirli con cotone, lana o minuscoli pon pon del colore dell’animale scelto e applicare sul vetro bocca, occhi, naso e orecchie e, sul retro, l’eventuale coda.

7. Uno dei riutilizzi più comuni è quello di usare i vasetti degli omogeneizzati per conservare le spezie in cucina; una bella idea è quella di disporre i vasetti su una mensola dopo aver scritto su ognuno il nome del contenuto.

8. Se amate le candele e avete l’abitudine di farle in casa, i vasetti di vetro degli omogeneizzati sono perfetti per lo scopo e, ovviamente, una volta che la candela sarà consumata il vasetto potrà essere nuovamente usato per contenerne un altra.

 

9. I vasetti possono facilmente diventare degli utilissimi semenzai per avviare la coltivazione di piccole piante grasse o erbe aromatiche.

10. Infine, è possibile riciclare i vasetti degli omogeneizzati per realizzare dei mini porta-sali da bagno; i piccoli contenitori possono essere decorati con scritte, nastri, stencil e così via.

You might also like

Riciclo

18 modi creativi per riutilizzare i biglietti di auguri

Per gli appassionati di riciclo creativo e del fai da te originale e coloratissimo, ecco una serie di idee facili e divertenti per riutilizzare i biglietti d’auguri. Tuti i progetti sono, quasi, a costo zero e sono adatti anche per i più piccini. Basta solo avere una buona manualità, tanta fantasia e un bel paio di forbici alla mano!

Ambiente

La corsa alle materie prima mette in pericolo il pianeta

Paesi ricchi e paesi poveri, un divario da sempre esistente e che con il passare del tempo rischia di diventare insanabile. Le nazioni più ricche arrivano a consumare dieci volte quanto i paesi meno abbienti e la velocità di consumo, purtroppo, è in veloce e inesorabile aumento. A dirlo è un rapporto allarmante degli scienziati dell’Unep, il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente.

News

Plastica, inquinamento e sicurezza: cosa indica il numero stampato su bottiglie e altri contenitori?

Come abbiamo sottolineato più volte, la plastica è uno dei materiali più comuni, oggi utilizzata per moltissimi scopi e spesso anche in maniera incontrollata ed inutile; la plastica è altamente inquinante e contamina l’ambiente in ogni angolo, dalle acque al terreno all’atmosfera. Se pensate di sapere tutto ciò che c’è da sapere in merito a questo materiale, forse vi sbagliate; sapete, ad esempio, cosa significa quel numero che troviamo su bottiglie e altri contenitori di plastica? Scopriamolo e vediamo perché è così importante conoscere il suo significato.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply